Edilizia sostenibile: nasce nel cuore di Singapore una giungla urbana

Per contrapporsi alle megalopoli dove aumenta continuamente la popolazioni nasce a Singapore una giungla urbana che mette uffici e abitazioni in un’oasi con piante e cascate

Progetto dello studio di architetti tedeschi Ingenhoven la giungla urbana Marina One, sorta a Singapore per contrapporsi alle megalopoli tropicali caratterizzate da aumento della popolazione e cambiamenti climatici. Il Marina One si pone come un complesso di uffici, abitazioni private e attività commerciali di oltre 400 mila metri quadrati, immerse però in un’oasi con migliaia di piante e cascate. L’inaugurazione è avvenuta all’inizio di quest’anno.

Il Marina One è formato da quattro grattacieli: due torri con gli uffici occupano una superficie di 175 mila metri quadrati, altre due ospitano appartamenti e attici. Al centro delle quattro torri si trovano dei giardini tridimensionali a più piani, che ospitano tutta la varietà della flora tropicale, con 350 diverse specie di piante e 700 alberi diversi sono accolti in un’area di 37 mila metri quadrati. Il tutto è realizzato ovviamente secondo il principio della sostenibilità: quindi sono presenti sistemi di ventilazione a risparmio energetico, sistemi di schermatura solare esterni, vetri speciali che diminuiscono la radiazione solare negli edifici. Sono state create inoltre fermate di autobus e collegamenti alle linee del trasporto pubblico oltre che parcheggi per le biciclette o le stazioni di ricarica per le automobili elettriche.

--pubblicità--

Un posto perfetto in cui vivere pur rimanendo immersi nella città: come spiegano i costruttori del progetto, “l’interazione tra la geometria degli edifici e il giardino facilita la ventilazione naturale e genera un piacevole microclima”.

Photo credit: @ingenhoven.com

LEGGI ANCHE: