Urban Bloom, il giardino urbano di fiori veri e piante artificiali

Un giardino urbano che contiene elementi di riciclo, fiori artificiali e piante vere, che vuole reinventare gli spazi pubblici in città: si chiama Urban Bloom e si trova in Cina

A prima vista sembra essere una semplice installazione artificiale, ma subito dopo l’occhio si abitua alle sfere trasparenti da cui si scorgono le piante, insieme a fiori piantati su pallet di legno, che di notte si illuminano grazie a piccole luci rivelando i profili della piazza e delle sue sedute: si chiama Urban Bloom ed è un giardino urbano totalmente innovativo.

L’installazione di Urban Bloom si trova in Anfu Road a Shangai, in Cina, ed è un esperimento di progettazione di uno spazio urbano comune realizzato con elementi di riciclo. Il progetto è di AIM Architecture e Urban Matters, organizzato da Design Shanghai e Urban Matters by Mini. Il nome, “fioritura urbana”, rivela ciò che l’occhio vede come elemento principale: degli steli artificiali che spuntano da pallet di legno simili a colline; l’intento è quello di creare in città uno spazio isolato e tranquillo, un luogo condiviso che nei suoi 330 metri quadri utilizza solo materiali riciclati risultando quindi a impatto zero. L’estetica del giardino urbano non segue una regola precisa, e quindi mescola con creatività forme ed elementi, ovvero pallet sia dipinti di verde che con il colore del legno a vista, sfere che ricordano lampioni o lucciole e vasi.

--pubblicità--

Sempre i pallet costituiscono le sedute della piazzetta, semplicemente accostati tra loro a formare dei gradoni. Il risultato è estremamente moderno, ma il lato “urbano” si limita a questo, non avvicinandosi al mondo di cemento e inquinamento che avvolge Urban Bloom, che così rappresenta un vero luogo per allontanarsi dalla città.

Urban Bloom, il giardino urbano di fiori veri e piante artificiali

Photo credit: © URBAN MATTERS By Mini, CreatAR Images

LEGGI ANCHE: