Allenarsi a stomaco vuoto per dimagrire di più, ecco perché

Ottimizzare l’allenamento per perdere ancora più peso? Il segreto è allenarsi a stomaco vuoto: i consigli del personal trainer sul come e quando effettuare i propri esercizi per ottenere i risultati migliori anche in estate

Allenarsi a stomaco vuoto ha molti benefici per il proprio corpo, dato che ottimizzerebbe l’allenamento portando ad una maggiore perdita di grasso. Lo spiega il personal trainer Max Lowery che, basandosi su diversi studi, sostiene che, nonostante consumare carboidrati prima di allenarsi aiuti ad aumentare le prestazioni, inibisca anche l’utilizzo da parte del corpo del grasso corporeo in eccesso come fonte di energia.

Per questo motivo sarebbe meglio fare esercizio a stomaco vuoto: come spiega Lowery, il corpo durante il giorno passa diverse volte dallo stato di sazietà a quello di digiuno, e il primo dura circa sei ore dopo l’ultimo pasto, un momento in cui il corpo rilascia insulina, proteine e grassi vengono assorbiti dal sistema digestivo e il glucosio, trasportato nei muscoli, viene utilizzato come energia. Quindi allenarsi in questa fase porta il corpo a consumare gli zuccheri appena ingeriti, mentre a digiuno il nostro corpo attinge dal grasso.

--pubblicità--

Nonostante i maggiori benefici però allenarsi a digiuno comporta dei grandi cambiamenti: per questo il consiglio è di farlo per attività leggere per iniziare, come jogging, nuoto o ciclismo. Ci sono infatti attività faticose che invece rendono necessaria l’assunzione di carboidrati per avere energia e massimizzare la resa. Mentre, per allenamenti più leggeri, sarà sufficiente bere tè verde o caffè prima di iniziare i propri esercizi, avendo cura di bere acqua prima, durante e dopo il workout.

Photo credit: Pixabay.it

LEGGI ANCHE: