Edilizia sostenibile: inaugurata a Benevento una casa a zero emissioni

Una casa intelligente a emissioni a quasi zero dove è possibile monitorare le prestazioni energetiche e azionare tutto con uno smartphone: si trova a Benevento

Si trova a Benevento la casa intelligente costruita secondo i parametri delle direttive europee che prevedono che tutti gli immobili, dal 2021 in poi, siano praticamente a zero emissioni. Ed è una casa Nzeb (Near zero energy building, edificio a emissioni quasi zero) quella inaugurata a Benevento in una zona di proprietà dell’Università degli Studi del Sannio. Nell’ambito di un progetto di ricerca guidato dal prof. Giuseppe Peter Vanoli, è stata costruita una casa quasi totalmente green.

Infatti è possibile tener conto dei consumi energetici, controllare le previsioni meteo, spegnere o accendere le luci e chiudere porte e finestre con uno smartphone. Inoltre, grazie a vari sensori, sarà possibile usare un sistema antiallagamento, controllare la temperatura e controllare la concentrazione di agenti inquinanti e regolare, in base ai loro livelli, l’impianto di aerazione. Tutta la casa è di fatto collegata ad internet tramite un hub controllabile da remoto o tramite app su smartphone con cui gestire praticamente ogni aspetto dell’abitazione. Grande settantuno metri quadri, l’edificio è costruito con pannelli antisismici in X-Lam con isolamento in fibra di legno; l’impianto di climatizzazione è costituito da una pompa di calore che copre il riscaldamento e il raffreddamento della casa, così come la produzione di acqua calda.

--pubblicità--

L’innovativa casa di Benevento è uno dei primi esperimenti del genere fatto al Sud Italia: la maggior parte degli edifici con sistema Nzeb sono sparsi infatti fra Trentino, Lombardia, Veneto; si tratta inoltre di un ottimo esempio di collaborazione tra le imprese di costruzione e il mondo della ricerca.

Photo credit: Twitter.com

LEGGI ANCHE: