Dopo i tulipani la frutta: nasce il campo per raccoglierla liberamente

Nuova iniziativa a Milano nell’ambito dei parchi in cui passeggiare e portar via qualcosa: dai fiori alla frutta, con un frutteto alle porte della città in cui scegliere tra sessanta varietà

Un immenso frutteto da 2,5 ettari per scegliere e raccogliere direttamente dagli alberi mele, pesche, more e uva: nasce alle porte di Milano il campo cittadino in cui raccogliere la frutta, con oltre duemila piante di nove specie diverse disposte in 26 filari, e sessanta varietà di frutti diversi per maturazione.

L’iniziativa si chiama “FruttaINCampo” ed è stata promossa dall’azienda agricola biologica omonima che si trova a Milano in via Caio Mario, che vuole stimolare il ritorno alla natura e la scoperta della frutta appena raccolta, di incentivare quindi il rapporto diretto del consumatore con il prodotto scelto nel periodo massimo della sua maturazione. Il tutto per consumare frutta fresca, la cui maturazione sulla pianta si vede e sente grazie a colori e profumi prima ancora che con il sapore. Il principio che regola il frutteto è quello dei tanti parchi simili, come quello dei tulipani recentemente aperto a Roma: quello del “U pick”, ovvero “raccogli”: si cammina tra gli alberi e si sceglie la frutta, si raccoglie e all’uscita si paga il proprio raccolto in base al peso.

--pubblicità--

Il frutteto è stato acquistato in realtà già lo scorso anno, ma a causa del freddo intenso di questo inverno le fioriture sono in ritardo. Nella scorsa settimana però il parco è stato aperto per permettere un primo giro tra gli alberi in fiore, con la possibilità di adocchiare i frutti più interessanti – ci sono varietà che nella grande distribuzione è difficile trovare. Il periodo di raccolta invece inizierà ufficialmente a maggio, quando ci saranno abbastanza frutti da raccogliere.

Photo credit: Pixabay.it

LEGGI ANCHE: TULIPARK: IL PARCO DEI TULIPANI A ROMA DEVASTATO IN DUE GIORNI