Tecnologia

Sostenibilità e tecnologia: il progetto di Terna per trasformare la rete elettrica del Paese

La società che gestisce la rete elettrica in Italia ha pianificato investimenti per favorire un consumo più ecologico

Un progetto moderno in linea con i tempi quello di Terna, che mira a combinare nuove tecnologie e sostenibilità, ponendosi tra gli obiettivi anche il benessere dell’ambiente. Il Piano industriale 2021-2025 della società che gestisce la rete elettrica Italiana prevede investimenti per favorire una trasformazione che sia orientata verso una produzione ecologica; la volontà, sembrerebbe quella di raggiungere la decarbonizzazione non solo a livello nazionale, ma anche internazionale.

Secondo quanto si legge su La Stampa: “Il 95% degli investimenti del gruppo guidato da Stefano Donnarumma sono per loro natura sostenibili e contribuiscono a generare importanti benefici per tutto il Paese“. L’Amministratore Delegato di Terna avrebbe inoltre dichiarato: “Innovazione e digitalizzazione sono due fattori fondamentali; utili per gestire il processo di trasformazione in atto nei consumi e nella produzione di energia“; questo quanto affermato in merito agli obiettivi ecologici preposti dalla società.

Innovazione e ecologia nel nuovo progetto di Terna

Un progetto ambizioso, ma proiettato verso un futuro più sostenibile quello della società che gestisce la rete elettrica italiana. Terna, nel Piano 2021-2025, ha previsto di investire oltre 900 milioni di euro nella digitalizzazione e l’innovazione. La società si propone di agevolare e integrare l’energia elettrica prodotta dalle fonti rinnovabili; ma tra gli obiettivi anche abilitare nuove modalità di lavoro e migliorare la resilienza del sistema elettrico.

Terna sta sperimentando già l’uso di robot da impiegare nella manutenzione delle rete e di droni per il monitoraggio e l’analisi; la società si è posta come obiettivo anche quello di servirsi in maniera più consistente dell’intelligenza artificiale. Tra le innovazioni anche il servizio di strumenti digitali che si trovano già installati sui tralicci e che permettono di adempiere a diverse funzioni (meteo compreso). Un mix tra innovazione, moderne tecnologie e sostenibilità che mira a migliorare le potenzialità della rete elettrica italiana e allo stesso tempo a ridurre il più possibile l’impatto ambientale.

LEGGI ANCHE: A Roma il nuovo Expo della moda sostenibile: sfilata con vista sui Fori Imperiali

Back to top button