Curiosità

Anche i cellulari diventano green: l’Eco rating è promosso da 5 compagnie telefoniche

La cura dell’ambiente è un compito che coinvolge tutti quanti i cittadini, dal primo all’ultimo. Non è infatti più sostenibile un disinteresse reiterato come quello che abbiamo portato avanti negli scorsi decenni. Come ci capita di affermare spesso in questa sede, esistono una miriade di possibilità affinché il nostro Pianeta possa essere stressato in maniera minore dalla nostra presenza. Un esempio su tutti ce lo forniscono i cellulari: più passa il tempo, più questi apparecchi elettronici entrano a far parte della nostra esistenza.

In passato vi abbiamo parlato di quanto un corretto smaltimento di questo genere di rifiuti sia importante. Le sostanze contenute all’interno di quelli che sono divenuti letteralmente dei computer delle dimensioni di una mano possono essere davvero deleterie per la nostra Terra. Ma la realtà è che un prodotto può decidere di essere sostenibile fin dal suo concepimento. Ecco perché alcune compagnie telefoniche di rango internazionale hanno deciso di unire le loro forze affinché la questione ambientale cominci ad interessare realmente anche gli acquirenti di cellulari nuovi di zecca.

Cellulari e rispetto ambientale

La questione inquinamento, come detto, non riguarda esclusivamente il processo di smaltimento dei cellulari. Produzione, utilizzo e trasporto sono infatti le altre 3 variabili che saranno analizzate da un nuovo metro di valutazione ecologica ideato ed adottato da cinque delle principali compagnie telefoniche europee, ossia Deutsche Telekom, Orange, Telefónica, Telia Company e Vodafone.

A partire dal prossimo mese di giugno sarà infatti presente un “Eco rating“, ovvero una valutazione sotto il profilo della sostenibilità. Tale etichetta verrà apposta dagli operatori di telefonia mobile sopra ai cellulari prodotti da 12 fornitori differenti, ossia Bullitt Group – Home of CAT and Motorola rugged phones, Doro, HMD Global – Home of Nokia Phones, Huawei, MobiWire, Motorola / Lenovo, OnePlus, OPPO, Samsung Electronics, TCL / Alcatel, Xiaomi e ZTE.

L’intento, come ovvio, è quello di fornire un aiuto importante a tutti i consumatori rispetto alla scelta del nuovo prodotto da acquistare. La speranza, nel contempo, è quella di sensibilizzare sempre di più le aziende produttrici di cellulari a rispettare standard ecologici sempre migliori.

 

LEGGI ANCHE: Come diventare cittadini e consumatori sostenibili in 5 semplici passi

Back to top button