Moda

Woolrich donerà l’1% dei suoi introiti alla causa ambientale: cifre importanti

Ormai è chiaro: l’industria della moda sta cercando di fare del proprio meglio per aiutare l’ambiente. Non è certamente un caso che il settore affronti le questioni relative al nostro Pianeta proprio in questo momento. La pandemia che ha colpito l’intero globo nell’ultimo anno ha fatto comprendere ancora di più quanto sia necessario agire al più presto. I problemi riguardanti il nostro Pianeta non sono senz’altro scomparsi, nonostante praticamente il mondo intero si trovasse in una fase di stallo. Le case di moda stanno quindi provando ad agire per migliorare la situazione al più presto. Basta davvero poco delle volte: Woolrich ne è un esempio azzeccatissimo. L’azienda americana sta cercando di farsi spazio nel mondo della moda green grazie ad un nuovo progetto.

La partnership della neonata Woolrich Outdoor Foundation con 1% for the Planet donerà solo questa piccola percentuale, ma considerando il costo dei prodotti venduti dalla società non si tratterà di cifre così esigue.

Woolrich salvaguarda la Natura

Woolrich donerà l’1% dei suoi ricavi per proteggere il Pianeta. Il progetto, nato da poco, arriverà a donare per la causa circa tre milioni di dollari. Le donazioni non saranno stanziate per enti unici, ma divise per incrementare l’attenzione sulla causa. Il 50% dei delle donazioni saranno quindi costituite da contributi monetari; il restante 50% invece sarà distribuito in modo diverso.

Quest’ultime donazioni della Woolrich andranno alle associazioni di volontariato, alle attività di comunicazione e pubblicità. Sensibilizzare la popolazione mondiale circa la sostenibilità ambientale è importantissimo ed è proprio per questo motivo che l’azienda promuoverà campagne pubblicitarie e ore di volontariato. I tre milioni saranno poi ripartiti in vari altri progetti, come la protezione delle foreste o il miglioramento degli spazi urbani. Un altro tema ambientale che sembrerebbe stare molto a cuore alla Woolrich è la protezione della biodiversità.

 

LEGGI ANCHE: Ralph Lauren ripensa la tintura delle fibre tessili: ecco come

Back to top button
Privacy