A Ostia parte il corso di laurea in ingegneria per il mare

Promosso dall’università Roma Tre il nuovo corso di laurea in Ingegneria delle tecnologie per il mare che avrà sede a Ostia, per studiare le energie rinnovabili di origine marina e l’energia costiera

Ha preso il via lo scorso 1 ottobre il corso di laurea, promosso dall’università degli studi di Roma Tre, in Ingegneria delle Tecnologie per il Mare. Nasce il primo Polo universitario in Italia dedicato alle energie rinnovabili di origine marina insieme all’ingegneria costiera: ha sede a Ostia e ha già superato i 90 iscritti. Il corso è promosso dall’Ateneo insieme alla regione Lazio con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, in collaborazione con il Consiglio Nazionale delle Ricerche.

Il Polo universitario di Ostia preparerà gli studenti nel campo dell’ingegneria industriale con un orientamento specifico verso le applicazioni in ambito marino, tanto dal punto di vista delle tecnologie industriali per lo sfruttamento delle energie rinnovabili quanto allo sviluppo di infrastrutture costiere. Tutto orientato alla sostenibilità ambientale. Ne usciranno formati professionisti dell’economia del mare, capaci di sviluppare impianti eolici, piattaforme offshore, strutture costiere. Come dichiarato dal rettore di Roma Tre, Luca Pietromarchi, “abbiamo raccolto una sfida importante per il litorale romano e oggi siamo fieri di aver compiuto la missione di inaugurare, dopo appena 10 mesi, il primo polo universitario di Ostia, e quello che è il primo corso in Italia dedicato all’ingegneria delle infrastrutture, costiere e offshore”.

--pubblicità--

L’intenzione è quella di formare professionisti che per questo avranno a disposizione delle importanti risorse scientifiche. In più tra due anni è prevista l’attivazione di un corso triennale in Giurisprudenza per creare ad Ostia un polo universitario di eccellenza. 

LEGGI ANCHE: