Alcolici e fumo: se si smette presto le arterie tornano in salute

Secondo uno studio, non sono irreversibili i danni causati da sigarette e alcolici: se si smette precocemente con queste cattive abitudini, le arterie possono tornare in salute, diminuendo così i rischi di soffrire di malattie cardiovascolari

I danni del fumo e del consumo di alcolici, anche se non abitudinario, sono concreti e alti, soprattutto se queste cattive abitudini cominciano da giovani. Vengono danneggiati i vasi e le arterie che si irrigidiscono a partire dai 17 anni: però smettere da giovani con queste abitudini può permettere alle arterie di tornare alle condizioni normali di salute, diminuendo il rischio di soffrire di patologie cardiache: lo sostiene uno studio pubblicato sull’European Heart Journal e condotto dai ricercatori dell’università di Bristol sulle abitudini degli adolescenti.

Lo studio è stato condotto su 1266 giovani in età compresa fra i 13 e i 17 anni, osservandone le abitudini rispetto al fumo e al consumo di alcolici nel periodo fra il 2004 e il 2008. Ciò che è stato osservato è l’indurimento delle arterie di chi fumava e beveva anche in basse quantità, con una maggiore incidenza, ovviamente, per chi fumava e beveva con molta più frequenza. Come ha commentato John Deanfield, coordinatore dello studio, “l’abitudine di bere e fumare durante l’adolescenza, anche a bassi livelli rispetto a quelli dell’età adulta é associata ad un indurimento delle arterie e una progressione dell’arteriosclerosi”.

--pubblicità--

Allo stesso tempo però è stato osservato che se i ragazzi smettono di fumare e consumare alcolici già durante l’adolescenza, c’è la possibilità per le loro arterie di tornare normali: questo significa che si possono proteggere le arterie già in giovane età.

Photo credit: Pixabay.it

LEGGI ANCHE: