Coltivare un orto in ufficio per stimolare la produttività a lavoro

Come migliorare la produttività sul luogo di lavoro e stimolare i dipendenti semplicemente coltivando un orto: in questo modo aumenta la sensibilità verso le questioni ambientali. Nata negli Stati Uniti, la pratica si sta ora diffondendo nelle aziende italiane, come negli uffici di Unicredit a Milano

Installare un orto in ufficio per coinvolgere i lavoratori e influire positivamente sulla vita e la produttività dei dipendenti. Sono sempre di più le aziende che prevedono la coltivazione di un vivaio sul luogo di lavoro per aumentare il rendimento, senza contare che i prodotti ortofrutticoli che ne derivano vanno direttamente ai dipendenti e vengono usati nelle mense aziendali per la preparazione dei pasti.

La pratica di coltivare un orto in ufficio nasce negli Stati Uniti ed è praticata ad esempio dalla Microsoft che ha promosso l’iniziativa anche nel padiglione USA a Expo Milano 2015 portando il modello della sua Urban Farming: obiettivo è quello di trasformare la sede di Redmond in un ecosistema sostenibile ed autosufficiente in cui i lavoratori siano consapevoli dell’importanza di mangiar sano e rispettare l’ambiente.

--pubblicità--

In Italia invece, precisamente a Milano, è in azione in questo senso “Orti d’azienda”, l’associazione che vuole divulgare questo progetto nelle aziende: ad aver aderito si annovera ad esempio Unicredit, che nel suo grattacielo di Porta Nuova ha messo a disposizione un orto per i propri dipendenti. Seminare, innaffiare, raccogliere frutti, curare le verdure significa per i lavoratori condividere insieme un progetto e un obiettivo comune: il tutto aumenta la capacità di lavorare in gruppo anche per l’azienda, oltre a salvaguardare l’ambiente tramite un hobby del tutto sano.

Photo credit: Pixabay.it

LEGGI ANCHE: