SmartLens, l'app che come Shazam riconosce ogni oggetto del mondo

Un’app simile a Shazam, lanciata da un diciottenne, in grado di riconoscere, dopo averlo inquadrato, ogni oggetto, monumento, pianta, luogo, per fornire informazioni aggiuntive e indirizzarne l’acquisto: si chiama SmartLens e funziona offline

Un’app equivalente a Shazam, soltanto che lo è non per la musica, ma per l’intero “mondo visivo”: si chiama SmartLens ed è stata messa a punto da Micheal Royzen, diciottenne di Seattle che ha appena lanciato la sua applicazione. Il concetto di base appunto è quello di inquadrare un oggetto, animale o pianta, ma anche negozi o monumenti, per conoscerne tutte le informazioni e, nel caso di oggetti acquistabili, essere indirizzati al relativo shop online. Il tutto tramite appunto la fotocamera: la novità dell’app è che però questa funziona offline.

SmartLens permetterà quindi di riconoscere e acquistare prodotti con un solo tocco, oppure di essere collegati ad una sorta di enciclopedia se vengono inquadrati animali o monumenti, mentre per negozi e attività si potranno leggere le recensioni: fornendo quindi tante informazioni utili quanto più accurate e nitide saranno le immagini. Secondo il suo sviluppatore, l’app al momento è migliore di Google Lens, per quanto migliorabile: contiene all’interno della sua libreria oltre 18 mila oggetti, come se fosse una Wikpedia visiva.

--pubblicità--

La novità risiede appunto nel poter funzionare senza connessione ad internet: SmartLens funziona infatti grazie all’intelligenza artificiale. L’app sfrutta infatti una serie di reti neurali convoluzionali (dette CNN) per identificare gli oggetti: il processo, secondo Micheal Royzen, è anche più veloce senza connessione, anche se per alcune categorie di oggetti, soprattutto quelli acquistabili, la connessione ad internet è necessaria. Attualmente l’app è disponibile soltanto su dispositivi iOS e solo in lingua inglese.

Photo credit: Pixabay.it

LEGGI ANCHE: