In arrivo le prime scarpe realizzate con le gomme da masticare usate

0
1570
In arrivo le prime scarpe realizzate con le gomme da masticare usate

Riciclare e smaltire anche le gomme da masticare sarà ora possibile grazie ad un’azienda olandese che con il 20 per cento di chewing gum ha realizzato la prima sneaker, ovviamente rosa, in gomme raccolte dall’ambiente

Nella sola Olanda, ogni anno vengono raccolti un milione e mezzo di kg di gomme da masticare: si tratta di rifiuti secondi solo ai mozziconi di sigarette che costituiscono per l’Olanda e per l’intero pianeta un vero problema di inquinamento. Arriva così proprio dall’Olanda il riuso creativo dei chewing gum grazie alla collaborazione con il marchio d’abbigliamento Explicit Wear e l’azienda Gumdrop, specializzata nel riciclo delle gomme da masticare, da cui è nata Gumshoe, la prima sneaker realizzata con gomme usate, raccolte dall’ambiente.

Le gomme da masticare, presenti al 20 per cento nelle sneakers, sono infatti fatte in un materiale sintetico che può essere riutilizzato anche adattandolo nell’abbigliamento: le gomme raccolte per le strade di Amsterdam sono state così trattate e trasformate nella suola delle scarpe Gumshow. Il nuovo materiale realizzato con i chewing gum è stato battezzato “Gum-Tec”, come spiegato da Anna Bullus dell’azienda Gumdrop. Sono disponibili due versioni delle scarpe di chewing gum: una che richiama le classiche, iconiche gomme da masticare americane, e quindi totalmente rosa, e la seconda in nero, con la suola e alcuni dettagli in rosso.

Le Gumshoe sono già prenotabili online, e usciranno sul mercato pronte per ricamminare in una nuova forma, dopo essere state chewing gum, sulle strade di tutto il mondo a partire dal prossimo giugno, al prezzo di circa 200 euro. Un nuovo esempio di riciclo creativo e di economia circolare in cui la moda attinge nuovi materiali per abiti e accessori recuperando gli scarti.

Photo credit: Facebook.com/@Explicit Wear; Pixabay.it

LEGGI ANCHE: