I danni di shampoo e cosmetici: inquinano quanto i gas di scarico

Gli stessi prodotti che usiamo per la nostra pulizia personale e bellezza sono estremamente dannosi per l’ambiente: secondo uno studio shampoo e cosmetici inquinano quanto i gas di scarico

Secondo uno studio pubblicato sulla rivista  Environmental Science and Technology, condotto da un team di ricercatori che ha analizzato l’aria delle città di Toronto e Boulder (Usa), shampoo e cosmetici avrebbero un potere inquinante pari a quello dei gas di scarico. Soprattutto al mattino infatti, è emerso che nell’aria c’è un picco di emissioni di D5, un silossano presente in molti cosmetici e prodotti per la cura del corpo, che dalla pelle evaporano nell’atmosfera in proporzioni equivalenti a quelle del benzene, emesso dal gas di scarico delle auto.

Rispetto alle emissioni delle automobili però, che rimangono alte per tutto il giorno, quelle di D5 si riducono nell’arco della giornata, con un rapporto di 1 a 3: la popolazione di Boulder, ad esempio, emette un terzo di D5 al giorno rispetto alle emissioni di benzene. Non è ancora chiaro quanto queste sostanze siano dannose su ambiente e salute, producendo smog.

Il potenziale inquinante di shampoo, profumi e deodoranti è certamente noto, ma rispetto alle politiche ambientali che si impegnano in vario modo per ridurre le emissioni di benzene nell’aria, le quantità di silossani (i composti chimici usati nella produzione di cosmetici e creme) utilizzati nella produzione dei prodotti non accennano a diminuire. Trattandosi di composti organici volatili, la luce del sole potrebbe farli reagire con ossidi di azoto o altri composti portando alla formazione di ozono e particolato, sostanze inquinanti dannose per l’uomo: per questo motivo si è esposta l’Ue disciplinando il loro utilizzo.

Photo credit: Pixabay.it

LEGGI ANCHE: