Giro E: dopo le auto, arriva il giro d'Italia con le bici elettriche

Lanciato durante il circuito della Formula E a Roma dagli organizzatori del Giro d’Italia: arriva Giro E, la versione elettrica delle gara con le e-bike progettate da Pinarello. Sarà la prima competizione in cui correranno le bici elettriche

Da Roma riparte lo sport in versione elettrica: dopo la corsa della prima tappa di Formula E dei giorni scorsi, in cui ha vinto Sam Bird della DS Virgin Racing, la mobilità sostenibile cambia sport passando dalle auto alle bici elettriche realizzate dall’azienda trevigiana Pinarello: così ufficialmente a partire da Catania l’8 maggio partirà il Giro E. Il primo giro d’Italia con le biciclette elettriche che percorrerà in versione green le tappe del giro tradizionale.

Ad annunciare Giro E sono stati gli organizzatori del Giro proprio a Roma, dove il prossimo 27 maggio sarà incoronato il vincitore del Giro d’Italia di quest’anno. Il Giro E avrà diciotto tappe e cinque squadre da due partecipanti ciascuna, sulle stesse strade che percorreranno poco prima i ciclisti “classici”. Le e-bike della Pinarello, partner del Giro insieme a Enel e Tag Heuer, offrono un’assistenza elettrica fino a 25 km / h; l’intero sistema di azionamento pesa in tutto 4,7 kg. Possiedono una potenza nominale massima di 250W e la batteria può accumulare fino a 252 Wh.

Una sfida all’elettrico anche nello sport per aumentare sempre di più la percezione nell’opinione pubblica di come sia questo il futuro della mobilità; importante poi come l’annuncio sia stato fatto alla presenza di due testimonial d’eccezione, appartenenti al mondo dello sport: Gianni Moscon, corridore del Team Sky, e Giancarlo Fisichella, ex pilota di Formula 1. Giro E sarà ufficialmente la prima competizione con le bici da strada elettriche.

Photo credit: Twitter.com

LEGGI ANCHE: