Sensoria: un calzino intelligente per il running digitale

Un calzino smart dotato di sensori che raccoglie informazioni sulla corsa, dalle calorie bruciate al corretto appoggio del piede: sono gli Smart Socks Sensoria, la svolta digitale del running, che collega il piede allo smartphone

Non un semplice calzino, ma un dispositivo creato appositamente per dare un sostegno all’attività sportiva nello specifico la corsa, grazie alla tecnologia: sono gli Smart Socks Sensoria e servono a monitorare il movimento, i progressi, fino al terreno, grazie ai particolari sensori di cui sono dotati che sono in grado di rilevare non solo le calorie bruciate ma addirittura i punti di sollecitazione del piede, comunicando se l’appoggio è corretto o la scarpa è usurata. Il calzino intelligente è stato prodotto dalla startup Heapsylon, che ha cercato fondi per finanziarne la produzione sulla piattaforma di crowdfunding Indiegogo.

Il calzino digitale funziona grazie a dei magneti che si attaccano sulla sua superficie che si collegano allo smartphone tramite un’app, compatibile con i sistemi operativi iOS e Android, e il bluetooth. Un assistente virtuale darà informazioni sull’allenamento segnalando gli eventuali problemi grazie al rilevamento della pressione; sarà possibile successivamente trasferire i dati raccolti anche sul pc. Grazie al monitoraggio dell’appoggio i calzini ci faranno rendere conto dell’affaticamento, oltre a recepire se stiamo correndo o camminando, e a segnalare se stiamo correndo in maniera scorretta, rischiando infortuni.

--pubblicità--

Il sensore presente sul calzino può essere rimosso, e quindi i calzini lavati normalmente. Un accessorio davvero innovativo per gli appassionati di corsa che sempre più cercano di migliorare e monitorare la loro performance affidandosi ad app, sensori da polso e altri dispositivi per il running, rientrando nella tendenza che vede sempre più gli italiani affidarsi alla tecnologia per controllare anche la loro forma fisica e il loro stato di salute grazie alle migliaia di app, gratis e a pagamento, ormai disponibili.

 

Photo credit: Twitter.com