Lidl Italia, la svolta green: meno plastica negli imballaggi
Fonte: Wikipedia

Svolta green per Lidl Italia. Entro il 2025 l’azienda vuole ridurre del 20% l’impiego dei materiali plastici per i suoi imballaggi.

Lidl Italia ha annunciato ufficialmente la volontà di aprire agli imballaggi sostenibili riducendo l’utilizzo di plastica. L’azienda italiana ha fatto sapere di voler ridurre l’impiego di materiali plastici per gli imballaggi di almeno il 20% entro il 2025. Per farlo Lidl Italia rivedrà il packaging e repackaging delle sue private label, che equivale all’85% dei prodotti all’interno dei centri commerciali.

Non solo Lidl vuole ridurre l’uso della plastica, ma ha intenzione – nel prossimo futuro – di rendere riciclabili al 100% tutti gli imballaggi di plastica, sempre entro il 2025. Queste le parole dell’amministratore delegato Acquisti – Lidl Italia, Eduardo Tursi: “Da tempo lavoriamo in stretta collaborazione con i nostri fornitori, al fine di capire come possiamo ridurre la plastica o adottare soluzioni alternative. Lidl Italia offre già un ampio numero di referenze sfuse nel reparto frutta e verdura, ma il progetto di ottimizzazione del packaging che abbiamo avviato abbraccia anche altre categorie merceologiche e porterà ad una sensibile diminuzione dell’impiego di materie plastiche, fino a giungere, entro il 2025, al traguardo di meno 20%”.

--pubblicità--

È già in programma la riduzione del 20% per confezione delle dimensioni degli imballaggi degli anacardi della marca “Alesto.  “Già oggi – prosegue Tursi – prevediamo il riciclo di tutta la plastica e le pellicole utilizzate per l’imballo e il trasporto dei nostri prodotti. Basti pensare che lo scorso anno abbiamo trasformato 1.600 tonnellate di plastica trasparente, 120 tonnellate di colorata e altrettante di rigida, in nuova materia prima che potrà essere riutilizzata per diversi scopi”.

LEGGI ANCHE:IL PRIMO SUPERMERCATO AL MONDO SENZA PLASTICA

Photo Credit Pxhere