Popolazione, quasi 8 miliardi di persone: la Terra riesce a “contenerci”?

In un periodo di crisi energetica, climatica e ambientale tante sono le domande che possono sorgere

La popolazione mondiale è aumentate e presto la Terra potrebbe contare gli 8 miliardi. Ma, in un momento di forte crisi ambientale, è lecito chiedersi come può reagire il Pianeta ad un numero crescente di persone.

La popolazione mondiale potrebbe raggiungere ben presto gli 8 miliardi di persone sulla Terra. Purtroppo, seppur questo dato dovrebbe farci gioire, potrebbe risultare lecito porsi delle importanti domande. Ovvero, in che modo il Pienata possa riuscire a sostenere tutti.

Questo alla luce delle crisi ambientali, climatiche ed energetiche, che stanno portando una grossa scarsità di risorse. Si parla, purtroppo, di un sovrannumero che potrebbe mettere in serie difficoltà, sopratutto le regioni del mondo più vulnerabili.

Le conseguenze della crescita della popolazione mondiale

Il XIX secolo è l’epoca in cui la popolazione mondiale può dirsi esplosa. Da quel momento il numero di persone sulla Terra ha continuato a crescere ad un ritmo sempre più elevato. Si tratta, senza dubbio, di un risvolto rispetto ai grandi passi avanti che sono stati fatti a partire dalla rivoluzione industriale, ma anche lo sviluppo della medicina modera e, ovviamente, lo sviluppo sempre più potenziato della tecnologia. Ma se un miglioramento della qualità della vita ha contribuito ad un rialzo della popolazione mondiale, è bene precisare che il sovrannumero si conta anche, e forse sopratutto, nei paesi in cui la povertà non è ancora stata arginata. Come riporta il sito GreenMe, Liu Zhenmin, Sottosegretario Generale delle Nazioni Unite per gli Affari Economici e Sociali, ha precisato: “Il rapporto tra crescita demografica e sviluppo sostenibile è complesso e multidimensionale“.

Aggiunge ancora Liu Zhenmin: “La rapida crescita della popolazione rende più difficile sradicare la povertà, combattere la fame e la malnutrizione e aumentare la copertura dei sistemi sanitari e educativi“. Per comprendere in che modo il Pianeta possa sostenere tutte le persone che lo abitano è importante chiarire che ciascuno per sopravvivere ha bisogno di soddisfare bisogni primari. Tuttavia, ogni persona rilascia nell’ambiente emissioni inquinanti. E più lo stile di vita è agiato e complesso, più aumenta la possibilità che le emissioni siano maggiore. Dipende dal modo in cui consumiamo, dall’alimentazione, dagli spostamenti e dalle abitudini di acquisto. Di conseguenza, se non ripensiamo al nostro modo di vivere il Pianeta, le crisi in atto non si potranno mai arrestare. Torniamo dunque alla domanda: “La Terra può ‘contenerci’?“. La risposta: a queste condizioni sembra difficile. Troppe risorse sprecate e ormai inesistenti e ancora troppo inquinamento. La colpa è dell’uomo, ma a farne le spese potrebbero essere sempre i più deboli.

Exit mobile version