Cop27, AWorld e ONU presentano Carbon Footprint Calculator: calcolare le emissioni personali

La nuova versione dell'App è stata lanciata a Sharm-El-Sheikh in occasione della Conferenza delle Parti sul Clima

Alla Cop27 di Sharm-El-Sheikh AWorld e le Nazioni Unite hanno presentato il Carbon Footprint Calculator. Ovvero un calcolatore di CO2 combinato con azioni misurate e contenuti educativi. Così la startup cleantech italiana diventa l’unica piattaforma al mondo in gradi di svolgere questo compito.

In occasione della Cop27, AWorld ha presentato il Carbon Footprint Calculator. Diventando l’unica piattaforma al mondo che combina un calcolatore di CO2, azioni misurate e contenuti educativi. A collaborare nel lancio della nuova versione dell’App le Nazioni Unite con UNFCCC (United Nations Climate Change).

@App AWorld

Nel 2020, il Segretario Generale dell’ONU ha scelto la piattaforma dell’azienda torinese per supportare ActNow. Quest’ultima la campagna delle Nazioni Unite per sensibilizzare e attivare i cittadini di tutto il mondo sui temi del cambiamento climatico.

La nuova formula dell’App presentata alla Cop27

AWorld raccoglie, oggi, utenti da oltre 200 paesi e con la nuova versione dell’App introduce il Lifestyle Carbon Footprint Calculator. Si tratta nello specifico di un sistema di misurazione sviluppato in collaborazione con UNFCCC e in grado di fornire all’utente informazioni in merito alle personali emissioni di CO2 in un anno. Il calcolo si sviluppa sulla base di quattro differenti categorie: Casa, Viaggi, Cibo e Stile di vita. Aworld, che ha ottenuto anche la certificazione B Corp, propone ai suoi utenti un questionario composto da 12 domande. Queste utili a raccogliere informazioni al fine di poter calcolare la propria impronta ecologica nel mondo. In base al risultato ottenuto dal calcolo, AWorld suggerisce quali azioni mettere in pratica per migliorare il proprio impatto sul Pianeta.

@App AWorld

La Cop27 si è presentata come l’occasione perfetta per lanciare al mondo questa nuova importante versione dell’App. Come si legge sulla nota ufficiale diffusa dalla startup torinese: “Attraverso l’introduzione di questo meccanismo di monitoraggio e calcolo delle emissioni di CO2, vogliamo guardare al benessere delle persone, dell’ambiente e della società“. Queste le parole di Alessandro Armillotta, CEO di AWorld, che aggiunge: “Il Carbon Footprint Calculator sarà utile a tutti gli utenti che lo utilizzeranno non solo per comprendere l’impatto che le loro attività hanno sul nostro Pianeta, ma anche per approfondire e comprendere come migliorarlo, riducendolo“. Con il rilancio dell’App la piattaforma ha reso la propria interfaccia più fruibile, interattiva e coinvolgente. I contenuti sono presentati in formato stories e sono arricchiti da questionari, quiz e gamification.

@App Aworld

Considerando la salvaguardia del Pianeta una sfida comunitaria, l’App fornisce anche la possibilità di creare Team, vere e proprie community interne dedicate ad aziende, organizzazioni e istituzioni che vogliano coinvolgere i propri stakeholder. Offerta, infatti, la possibilità di organizzare sfide cooperative, percorsi formativi e eventi. Le tecnologie come AWorld sono fondamentali per l’azione in merito al cambiamento climatico. In questo modo è possibile agire in maniera più rapida, d’impatto e in ottica Net Zero e Esg.

Exit mobile version