Siccità, da 7 giorni nessun prelievo dal Lago di Bracciano

La carenza di risorse idriche nel nostro Paese continua mostrare i suoi effetti

La siccità sembra non volersi attenuare nel mondo e in Italia. Le risorse idriche continuano ad essere scarse e a Lago di Bracciano sono bloccati i prelievi da oltre 7 giorni. Il caldo rovente che continua ad attraversare tutto il Paese e l’assenza di pioggia non migliorano la situazione delle fonti idriche.

Fiumi, laghi e bacini idrici sono in sofferenza a causa della mancanza di acqua che non permette di recuperare le risorse garantite negli ultimi anni. La siccità è un fenomeno che, ormai, da diversi mesi sta interessando tutta l’Italia (oltre ovviamente ad altre parti del mondo), come una delle conseguenze della crisi climatica in atto.

Mancano le piogge e il caldo continua a raggiungere livelli record in ogni parte della Penisola e delle Isole. Questo contesto non permette alle fonti idriche, come il Lago di Bracciano, di effettuare i prelievi. A descrivere la situazione allarmante anche l’Osservatorio Anbi (Associazione nazionale consorzi gestione e tutela del territorio e acque irrigue).

La siccità in Italia

Scrive Ansa, riportando le informazioni elaborate e diffuse dall’Osservatorio Anbi: “Sono bloccati già da una settimana i prelievi dal lago di Bracciano, evocando la grave crisi del 2017“. Inoltre, secondo quanto emerge dai dati dell’European Drought Observatory (Edo), si conferma la situazione di grave emergenza, che sta colpendo tutto il Lazio. L’Associazione Nazionale Consorzi Gestione e Tutela del Territorio e Acque Irrigue spiega che in assenza di precipitazioni la condizione delle fonti idriche sembra destinata a peggiorare. Potremmo essere ormai vicini al “collasso idrico“, come confessano da Anbi. La condizione di fiumi e laghi in tutta Italia, infatti, non appare migliore rispetto a quella del sopracitato Lago di Bracciano.

La crisi climatica non si arresta dal mostrare le sue conseguenze sul vasto territorio mondiale (compreso il nostro Paese). L’Associazione Nazionale Consorzi Gestione e Tutela del Territorio e Acque Irrigue riferisce ancora: “C’è un elemento nuovo, che unisce l’Europa continentale e mediterranea: la siccità. Che, oltre all’Italia, sta colpendo pesantemente Spagna, Francia e ora anche la Germania“. L’assenza di acqua è un rischio che si riversa su molti fattori della vita del Pianeta; essa infatti è una delle risorse primarie e necessarie alla sopravvivenza della biodiversità, della flora e anche e inevitabilmente degli esseri umani. Una situazione del genere, dunque, potrebbe rischiare di procurare danni di grossa portata a diversi aspetti della vita sulla Terra. A fronte di tutto questo, tante le associazioni ambientaliste e i movimenti come Fridays for Future, che insistono sulla necessità di non sottovalutare l’emergenza clima.

Exit mobile version