Crisi climatica e ambiente, Arte Tv lancia una serie tv volta alla riflessione

Sei documentari che mettono in mostra gli scenari creati dalla crisi climatica e come conseguenza dell'industrializzazione

La crisi climatica e le conseguenze della forte industrializzazione sono temi sempre più centrali nella riflessione dell’ambiente che ci circonda e di ciò che ritroveremo tra qualche anno. Per riflettere su queste tematiche, Arte Tv ha lanciato una serie di documentari disponibili gratuitamente in streaming. 

Riflettere sull’ambiente che ci circonda e sulle conseguenze dei nostri comportamenti nei confronti della Terra: questi i temi che vuole mettere in luce Arte Tv. Il programma in Italia nella versione Arte in Italiano ha messo a disposizione del pubblico, in streaming e gratuitamente, una serie di documentari sull'”arte” creata dall’industrializzazione e dal cambiamento climatico.

Facebook

Scenari quasi surreali, alcuni anche considerati quasi spettacolari, che però in pochi sanno essere una grave conseguenza di un comportamento errato nei confronti dell’ambiente. Sarà un viaggio attraverso scenari europei, ma presenti anche nel resto del mondo che ci invita a una riflessione più profonda, verso una consapevolezza maggiore dell’ambiente e dei rischi per il futuro.

Dalla Spagna all’Ucraina: le conseguenze sull’ambiente dell’industrializzazione e del cambiamento climatico

Sensibilizzare il pubblico alla crisi climatica e all’industrializzazione, due temi molto caldi ad oggi, purtroppo. Questo è lo scopo che si è posto Arte Tv quando ha deciso di ideare una serie tv composta da sei documentari che attraverseranno alcuni paesaggi europei interessati da disastri ambientali. Si partirà dalla Francia, più precisamente in Provenza, dove si trova una fabbrica che scarica tonnellate di fango rosso tossico nelle campagne e nei torrenti. Una situazione che va avanti dagli Anni ’60. Proseguendo per la Romania ci troveremo di fronte il ‘lago avvelenato’ nel cuore dei Carpazi, inquinato da anni dagli scarichi di una miniera di rame.

Facebook

Arte Tv proseguirà il suo viaggio in Spagna, in Andalusia, dove c’è un fiume dalle acque rosse, acido e pieno di metalli pesanti, dove ogni cosa che incontra viene bruciata. Si passerà anche in Italia per analizzare la schiuma corrosiva del suggestivo paesaggio di Rosignano, a Livorno, frutto anch’esso dell’inquinamento. Il viaggio si concluderà in Germania, dove una miniera di carbone a cielo aperto sta eliminando interi villaggi, e in Ucraina, alla scoperta della nuova flora e fauna in seguito al disastro di Chernobyl e le conseguenze sull’ambiente

Le quattro stagioni (incerte) un viaggio musicale per l’ambiente

Arte Tv ha presentato anche in onda lo scorso 30 maggio, ma ancora disponibile in streaming, il concerto Le quattro stagioni (incerte). Si tratta di una “ricomposizione algoritmica” dell’Autunno di Vivaldi. Sviluppata da compositori, musicisti, scienziati del clima e informatici utilizzando le previsioni del clima geospaziale per il 2050. Se però riuscissimo a invertire la perdita delle biodiversità entro il 2030. L’evento si è svolto sull’isola di Delos, in Grecia, oggi Patrimonio dell’Umanità UNESCO minacciato dall’innalzamento delle acque.

Google
Exit mobile version