Come consumare meno acqua: i consigli degli esperti

A fornire alcune indicazioni utili a tutte le famiglie l'Associazione Italiana Difesa Animali e Ambiente

AIDAA, in linea con lo spirito che anima l’associazione, fornisce alcuni consigli per risparmiare acqua in questo periodi di siccità senza precedenti in tutto il territorio italiano; da qui, una serie di pratiche, utili a tutte le famiglie, per ridurre i consumi all’indispensabile.

Si tratta di un periodo storico, quello vissuto in questo momento, che sta restituendo condizioni di siccità e terreni aridi che non si registravano da decenni; a fronte di questo, AIDAA ha deciso di fornire alcuni consigli utili a ridurre il consumo di acqua all’interno di ogni abitazione.

Si parte da piccoli gesti quotidiani che permettono, però, di salvaguardare il Pianeta e tutti i suoi abitanti; atti indispensabili per scongiurare fenomeni che potrebbero diventare catastrofici per l’ambiente e gran parte della popolazione mondiale.

L’importanza di ridurre i consumi d’acqua

L’acqua è un bene primario per tutti; eppure non mancano situazioni estreme nelle quali migliaia di persone si trovano impossibilitate ad usufruire di questa risorsa. Oggi la siccità sta coinvolgendo sempre più persone e territori, fino ad ora, inimmaginabili; basti pensare all’attuale quadro italiano, nel quale (da Nord a Sud) si susseguono fenomeni di aridità e siccità. Bacini acquiferi che hanno raggiunto i minimi storici e livelli preoccupanti dalle Isole alle zone montuose che non sembrano volersi modificare. In una nota diffusa, AIDAA ci ricorda, ad esempio, che per alcune regioni come Piemonte e Lombardia si iniziano a produrre provvedimenti di razionalizzazione proprio dell’acqua, che potrebbe nelle prossime settimane arrivare alla razionalizzazione anche per i consumi umani.

In quanto associazione animalista ed ambientalista inoltre, AIDAA ricorda il grosso consumo che si fa negli allevamenti intesivi; che, da soli, rappresentano un’elevatissima percentuale di utilizzo. A tal proposito e anche per far fronte a questa situazione di emergenza, l’Associazione Italiana Difesa Animali ed Ambiente ha deciso di fornire alcuni consigli utili, atti a risparmiare l’acqua all’interno di ogni abitazione. Si tratta di azioni semplici, che potrebbero sembrare persino scontate; ma in molte case, la mancata cura rispetto a queste piccole accortezze porta a consumi e sprechi spropositati.

In consigli di AIDAA

Il vademecum, come suggerisce AIDAA, prevede:

1- Controllare che i rubinetti dell’acqua siano ermeticamente chiusi quando si esce di casa.
2- Non lasciare i rubinetti gocciolanti durante la giornata.
3- Non far scorrere l’acqua quando si lavano i denti.
4- Verificare i programmi di utilizzo (e consumo di acqua) di lavatrice e lavastoviglie usando quelli più consoni al tipo di utilizzo previsto.
5- Spegnere due minuti prima l’irrigatore d’acqua del giardino (da usare nelle ore serali).
6- Limitare a 7 minuti il tempo della doccia.
7- Ridurre di tre dita l’acqua nella vasca durante il bagno.
8- Controllare il livello di acqua nel lavabo ( o nel mastello) quando si lavano i piatti o i panni a mano tenendo il livello dell’acqua più basso di tre centimetri rispetto al solito.

Quello che forse potrebbe stupire, ma che AIDAA tiene a sottolineare, è che questi piccoli accorgimenti permettono di risparmiare fino a 300 litri di acqua al giorno; a questo si aggiunge un risparmio medio di oltre 200 euro l’anno sulla bolletta.

Exit mobile version