Calzedonia e WWF insieme per la sostenibilità e il bene del Pianeta

La partnership è intenzionata a portare avanti dei progetti che hanno come obiettivo quello di preservare l'ambiente

Calzedonia sta dimostrando, anche attraverso le sue scelte aziendali e in tutta la filiera produttiva, di essere attenta alla sostenibilità; la partnership con il WWF ne rappresenta un’ulteriore conferma. Il marchio italiano, infatti, ha sposato la causa del Fondo Mondiale della Natura collaborando in progetti volti a tutelare l’ambiente.

Calzedonia rinnova la partnership con WWF mettendo in campo progetti sostenibili che hanno a cuore la salute dell’ambiente. Il noto marchio, che ha sposato come filosofia aziendale uno stile che si basa sulla sostenibilità, ha deciso di perseguire obiettivi ancora più ambiziosi di quelli superati nel 2021.

La collaborazione tra brand di beachwear e il Fondo Mondiale per la Natura è partita nel 2022 con un evento dedicato alla pulizia delle spiagge da plastiche e microplastiche; ma le iniziative nate da questa partnership sono diverse e si svolgeranno nel corso di tutta l’estate.

La collaborazione tra Calzedonia e WWF

Partiti il 28 aprile, presso l’Oasi Alberoni al Lido di Venezia, gli eventi che segnano la rinnovata collaborazione tra Calzedonia e WWF saranno diversi. Nel primo appuntamento, che ha coinvolto più di 300 dipendenti del noto brand, diverse squadre si sono sfidate con l’obiettivo di pulire la spiaggia sia da rifiuti sia da microplastiche. “Sostenibilità: un percorso continuo, mai un punto di arrivo“; questa, come specifica la nota che illustra le varie iniziative nata dalla partnership, la filosofia del marchio Calzedonia. L’impegno dell’azienda è quello di trasmettere ai propri dipendenti il valore di un approccio sostenibile, che parte da semplici gesti. Sensibilizzare il proprio staff sui valori in cui il brand crede è infatti cruciale per il marchio.

Come specifica ancora la nota, dopo il successo del 2021, la collaborazione tra il brand di beachwear e il WWF: “Si rinnova e cresce con l’obiettivo condiviso di fermare la dispersione di plastica in Natura“. Le iniziative non si dirigono solo ai dipendenti, infatti, anche quest’estate tutti i clienti Calzedonia avranno modo di diventare volontari; tutti potranno dare il loro contributo per preservare l’ambiente marino partecipando al noto Tour Plastic Free del WWF. Pilastro della campagna GenerAzione Mare, rivolta alla tutela del Capitale blu. Grazie ad un portale creato ad hoc sul sito dell’Organizzazione sarà possibile iscriversi ad oltre 100 appuntamenti organizzati dagli attivisti del WWF Italia lungo tutta la Penisola fino ad agosto 2022. Ogni volontario riceverà un kit; quest’ultimo composto da una borsa in canvas in cotone riciclato, un paio di guanti e una T-shirt con il logo della partnership Calzedonia-WWF e un voucher sconto.

L’obiettivo dei progetti

Il WWF si è prefissato come obiettivo 2022 quello di ripulire 3 milioni di m² di territorio italiano; raddoppiando l’obiettivo raggiunto nel 2021 l’iniziativa è rivolta soprattutto alle spiagge. A questo si aggiunge l’impegno di Calzedonia che per ogni bikini prodotto e immesso nel mercato ha pulito 1 m² di spiaggia. Ma grande novità del 2022 sarà, inoltre, l’avvio di un’iniziativa di CITIZEN SCIENCE; quest’ultima consentirà a tutti di diventare ‘scienziati’ per un giorno. I clienti riceveranno – tramite newsletter, nei negozi e sul sito del WWF Italia – delle linee guida da seguire per realizzare un monitoraggio sull’inquinamento da microplastiche nelle spiagge italiane; potranno poi comunicare i dati raccolti a WWF Italia tramite la compilazione di un questionario online.

Tiene a precisare la nota che la collaborazione di Calzedonia con WWF si espande anche oltre i confini nazionali; nel 2022 saranno coinvolti, infatti, diversi paesi europei per raggiungere gli obiettivi del gruppo. Tra i progetti anche una ricerca in collaborazione con l’Università delle Marche avente il triplice obiettivo di: valutare il rilascio di microplastiche durante la fase di tintura dei costumi da bagno Calzedonia, durante la fase di utilizzo e, infine, identificare soluzioni eco-compatibili per limitare o abbattere il rilascio di microplastiche durante il lavaggio in lavatrice. Calzedonia, infatti, è intenzionata a misurare il proprio impatto sull’ambiente in modo da ridurlo completamente.

Riciclo e vetrine sostenibili

Tra le iniziative, poi anche il PROGETTO RICICLO; dal 13 maggio i negozi del brand saranno dotati di un punto raccolta per vecchi costumi, non necessariamente del marchio Calzedonia, che potranno così trovare nuova vita. Circa il 50% dei capi raccolti verranno, infatti, riciclati per creare nuovo filato sintetico. “Un’alternativa sostenibile al classico smaltimento degli indumenti, che sensibilizza i clienti a gestire più consapevolmente il fine vita dei loro costumi“.

Ed infine, sempre il linea con la filosofia sostenibile di Calzedonia, anche le vetrine rappresentano un altro esempio concreto dell’impegno green del brand; queste saranno composte principalmente da carta certificata FSC, ossia proveniente da foreste gestite in maniera sostenibile. “Ogni dettaglio sarà quindi riutilizzabile e poi riciclabile con semplicità“.

 

LEGGI ANCHE: Si chiude con successo la prima edizione del Verde Giffoni

Exit mobile version