Bollette luce e gas: 12 consigli per gestire la temperatura in casa

L’osservatorio congiunto di SOStariffe.it e Tariffe.Segugio.it fornisce alcune linee guida per risparmiare senza rinunciare al confort

Per risparmiare sulle bollette di luce e gas arrivano dall’osservatorio congiunto di SOStariffe.it e Tariffe.Segugio.it 12 consigli su come gestire al meglio le temperature in casa. Sia in estate, che inverno esistono delle ‘strategie’ per migliorare le prestazioni degli apparecchi, ridurre l’impatto energetico ed evitare costi alle stelle.

SOStariffe.it e Tariffe.Segugugio.it forniscono un vademecum utile a gestire le temperature in casa; consigli utili per risparmiare sulle bollette di gas e luce e mantenere le abitazioni calde d’inverno e fresche d’estate. Un osservatorio congiunto ha stilato una lista per evitare costi eccessivi e non rinunciare ai confort.

L’osservatorio congiunto ha individuato 12 consigli che permettono di massimizzare l’efficienza energetica ed evitare gli sprechi energetici che, oltre ad alzare i costi delle bollette, danneggiano l’ambiente. Un supporto più che importante, per affrontare la crisi energetica, attualmente in corso.

Riscaldamento efficace ed economico

Secondo l’osservatorio congiunto di SOStariffe.it e Tariffe.Segugugio.it è importante ricorrere ad alcuni semplici accorgimenti; accortezze in grado di far risparmiare sulle bollette e allo stesso tempo di garantire il confort di case riscaldate o raffreddate adeguatamente. Il primo consiglio, come rivela la nota diffusa dai due siti, è relativo alla scelta della temperatura ‘obiettivo’. Durante l’inverno, infatti, spiegano: “Non è necessario portare la temperatura in casa su livelli estivi. La scelta giusta è non superare i 20° C in casa durante la stagione fredda. Per ogni grado aggiuntivo oltre questa soglia, infatti, è possibile stimare un incremento della spesa per il gas del 5-7%“. Fondamentali anche i periodici interventi di manutenzione che permetteranno di mantenere sempre efficienti caldaia e radiatori.

Per mantenere alta l’efficienza, inoltre, è necessario eliminare qualsiasi ostacolo dai radiatori; in modo da far circolare il calore senza ostacoli. Può essere utile, inoltre, installare dei pannelli isolanti tra il radiatore e il muro. Inoltre, la corretta gestione del riscaldamento può essere ottenuta ricorrendo a valvole termostatiche; queste possono essere installate sui singoli termosifoni e sono in grado di garantire un taglio sul consumo del gas e di conseguenza sulle bollette. Si legge ancora sulla nota: “Per una corretta gestione della temperatura in casa è, inoltre, importante contrastare la dispersione termica verso l’esterno. In questo caso, quindi, bisogna evitare gli spifferi e le fuoriuscite di aria calda“. Scegliere una caldaia efficiente è il primo passo per risparmiare; ed è importante sapere che per l’acquisto di una caldaia ad alta efficienza è facilmente ammortizzabile sia grazie alle detrazioni fiscali che grazie al notevole calo nei consumi.

Risparmiare sulle bollette contrastando il caldo

Così come per l’inverno, anche in estate esistono delle accortezze utili per evitare che il costo delle bollette lieviti alle stelle. I condizionatori alimentati ad energia elettrica sono quelli più funzionali; tuttavia, impostare una temperatura troppo bassa ha un notevole impatto sulla bolletta della luce. Quindi anche in questo è importante scegliere la temperatura ‘obiettivo’; qui il punto di riferimento deve essere la temperatura esterna. “Abbassare troppo la temperatura in casa, rispetto alla temperatura esterna, comporterà un picco dei consumi. La scelta giusta è quella di fissare la temperatura ad un livello più basso di circa 7-8° C rispetto alla temperatura al di fuori delle mura domestiche. Scendendo di 10° C e oltre rispetto alla temperatura ambiente si registrerà una fortissima crescita dei consumi di energia elettrica“. Alternare il condizionatore ad un ventilatore da soffitto è utile per una corretta gestione dell’energia.

Anche la deumidificazione è fondamentale; questa, infatti, riduce la temperatura e la sensazione di afa. Anche nel caso del raffreddamento, evitare le fuoriuscite di aria fredda verso l’esterno permetterà un risparmio sulle bollette. “Stoppando la dispersione termica, tenendo sempre chiusi gli infissi quando il condizionatore è accesso, si eviterà un picco dei consumi“. E come nel caso del riscaldamento, fondamentale risulta la manutenzione; garantendo dispositivi sempre efficiente. Infine, è sempre fondamentale scegliere un condizionatore ad alta efficienza, dotato di tecnologia Inverter. In questo modo è possibile ridurre in modo significativo i consumi di elettricità (fino al 50%) andando a regolare, in modo dinamico, l’energia utilizzata sulla base della temperatura raggiunta in casa. La spesa aggiuntiva legata all’acquisto di un modello ad alta efficienza sarà facilmente ammortizzata grazie al forte calo dei consumi.

Risparmiare energia per risparmiare sui costi

Come concludono dalla nota: “Utilizzare luce e gas per gestire la temperatura in casa ha un impatto diretto sulle bollette, sia di inverno che d’estate. Il modo in cui si utilizzano i sistemi di riscaldamento e raffrescamento va ad incidere sulla spesa da sostenere per le forniture energetiche“. Di conseguenza ridurre il costo dell’energia, permette di risparmiare.

L’Osservatorio congiunto suggerisce che ricorrendo alle offerte luce ed alle offerte gas più convenienti, individuabili in pochi passaggi grazie a SOStariffe.it e Tariffe.Segugio.it, è possibile tagliare il costo dell’elettricità e del gas e, quindi, tagliare le bollette. Passare dal servizio di Maggior Tutela al Mercato Libero o cambiare fornitore all’interno del Mercato Libero sono delle opportunità da sfruttare al volo per massimizzare il risparmio.

Exit mobile version