Torna GECO Expo, la prima fiera virtuale in 3D sull’ecosostenibilità

L'evento lancia anche il Contest Smart Talk per i progetti green più innovativi a cui è possibile candidarsi fino all’8 febbraio

Tra poche settimane torna GECO Expo, la fiera virtuale in 3D dedicata all’ecosostenibilità; a fare da cornice un ambiente immersivo, interattivo e personalizzabile. Entro l’8 febbraio 2022, inoltre, saranno aperte le candidature per partecipare al contest lanciato dall’evento; Smart Talk sarà dedicato ai prodotti green più innovativi. La fiera tridimensionale tornerà dal 1 al 4 marzo sulla piattaforma virtuale nata durante la pandemia.

Green Together

GECO Expo torna quest’anno con il Contest Smart Talk dedicato ai progetti di sostenibilità e biodiversità, suddiviso in due categorie; la prima per startup e idee da sostenere, la seconda, per startup già avviate ed aziende con un prodotto già validato sul mercato. Come si legge sulla nota che lancia l’evento, si tratta di un video-contest che lo scorso anno ha premiato prodotti come Biova Beer, la birra realizzata recuperando il pane invenduto per contrastare lo spreco alimentare; o anche EcoAllene di Ecoplasteam, la non-plastica ottenuta dal riciclo di imballaggi poliaccoppiati prima impossibili da separare.

Quella del 2022 è la seconda edizione della fiera virtuale, che quest’anno ha scelto come slogan: Green Together. A GECO Expo sarà possibile partecipare con il proprio avatar; ognuno potrà avere, in questo modo, la possibilità di visitare i padiglioni in 3D per incontrare innovatori e imprenditori all’avanguardia e dialogare con esperti sui trend di settore più “interessanti e dirompenti“.

L’obiettivo di GECO Expo

L’obiettivo di GECO Expo è quello di sensibilizzare e far crescere la cultura ambientale; questo attraverso una vera e propria community composta da attivisti, influencer e divulgatori, “che hanno abbracciato e si impegnano a promuovere uno stile di vita green“. Rispetto al gennaio 2021, con la prima edizione, il numero di iscritti ed espositori sembra raddoppiato; il doppio dunque, rispetto ai 4.000 iscritti, oltre 50 espositori e 7.000 biglietti da visita scambiati virtualmente.

Daniele Capogna spiega: “GECO Expo nasce durante la pandemia proprio dall’esigenza delle aziende e dei buyer di incontrarsi nonostante i vari lockdown. Abbiamo messo a punto una piattaforma al 100% ecosostenibile, in grado di regalare un’esperienza molto vicina alla realtà grazie agli avatar personalizzabili, alla tridimensionalità e all’alta interazione. – continua il fondatore di GECO ExpoLa pandemia ci ha costretto a ripensare il modo di fare business e un evento virtuale non solo inquina meno, ma è in grado di varcare i confini nazionali più facilmente, moltiplicando esponenzialmente il numero di connessioni di business in tutto il mondo“.

Un’edizione ricca di novità

Come si legge ancora nella nota che lancia l’evento, la seconda edizione di GECO Expo si preannuncia essere ricca di novità; oltre alle nuove funzioni di interazione degli avatar, con una serie di gestualità tipiche degli eventi in presenza, nella dressing room sono stati aggiunti nuovi outfit. Per fare qualche esempio, come suggerisce ancora il comunicato, ci sono abbigliamenti dedicati ai partecipanti di origine islamica; inoltre, “sono stati attivati gli avatar LGBTQ+ per rendere la piattaforma più inclusiva“. Tra le novità anche la creazione di stanze immersive e multimediali interamente personalizzabili; ciò per permettere alle aziende di presentare prodotti o organizzare party esclusivi, comprensivi di dj set.

In più, ci si potrà iscrivere anche ai GECO Green Talk e ai GECO Educational Talk. I primi ospiteranno imprese e startup che desiderano far conoscere le proprie innovazioni in campo green economy, e i secondi sono pensati per scrittori o docenti che vogliano presentare un proprio studio o prodotto editoriale sui temi green. Infine, ritornano anche le tavole rotonde suddivise in cinque aree tematiche: “dall’energia rinnovabile alla mobilità sostenibile, dal turismo slow & local all’economia circolare, passando per l’eco-food, che vedranno avvicendarsi circa 80 relatori, tra cui la giornalista Cristina Gabetti, il coordinatore generale Cetri-Tires Antonio Rancati, l’ambientalista Anna Donati“.

LEGGI ANCHE: Rai2, arriva una nuova puntata di Kalipè – a passo d’uomo

Exit mobile version