Booking.com certifica il mondo dei soggiorni green e lancia il Badge per i Viaggi Sostenibili

Un'iniziativa a livello globale rivolta a tutti i viaggiatori interessati a compiere scelte credibili in merito alla sostenibilità

Il programma Viaggi Sostenibili lanciato da Booking.com si rivolge a tutti i tipi di strutture ricettive a livello globale; inoltre, esso aiuta tutti i viaggiatori a trovare scelte credibili sulla sostenibilità. La nota piattaforma è intenzionata ad incentivare tutte le idee green e sostenibili che raggiungano la soglia d’impatto richiesta per la loro destinazione. Il nuovo Badge è creato per potersi adattare ad ogni tipo di struttura: dalle case vacanze ai B&B, dagli hotel ai resort. Si tratta di un’iniziativa prima nel suo genere e che intende adattarsi a tutte le realtà locali.

L’idea che sta alla base del progetto di Booking.com è quella di fornire ai viaggiatori una maniera semplice per compiere scelte sostenibili. La missione della piattaforma, insieme alla Travalyst Coalition di cui è partner fondatore, è quella di rendere il Badge una misura universale e trasparente per dare informazioni sulle strutture sostenibili; questo quanto si apprende dalla nota ufficiale che lancia l’iniziativa.

L’iniziativa sostenibile di Booking.com

Partendo dagli standard per gli alloggi sostenibili, Booking.com ha collaborato anche con esperti del settore per identificare una serie di pratiche di maggior impatto che le strutture possono implementare; queste sono suddivise in cinque aree chiave: rifiuti, energia e gas serra, acqua, sostegno alle comunità locali e tutela della natura. Questo framework è attualmente suddiviso in 32 pratiche di sostenibilità specifiche; si tratta di misure che le strutture possono implementare (eliminare la plastica monouso dai bagni o utilizzare energia rinnovabile sono solo alcuni esempi). Per ognuna di queste pratiche, Booking.com ha anche collaborato con la società di consulenza sulla sostenibilità Sustainalize per sviluppare una solida metodologia che ne valuti il peso relativo all’interno del modello; adattandosi, ovviamente, alle dimensioni e alla posizione della struttura.

Come si legge ancora nel comunicato ufficiale, le strutture ottengono il Badge solo quando hanno raggiunto la soglia d’impatto richiesta. “Costruire un settore dei viaggi veramente sostenibile richiederà tempo, coordinamento e sforzi congiunti; ma il progresso è possibile attraverso l’innovazione continua, il supporto dei partner e la collaborazione del settore“; queste le affermazioni Marianne Gybels, Director of Sustainability di Booking.com. “Con il Badge e il programma Viaggi Sostenibili, riconosciamo l’impegno per la sostenibilità di una gamma più ampia di strutture a livello mondiale, in un modo credibile e trasparente per i consumatori. Oltre a incoraggiare le strutture a fare del loro meglio per ottenere il Badge per i Viaggi Sostenibili, pensiamo che sia importante dimostrare che esistono varie posizioni sulla sostenibilità e che è utile mostrare il numero crescente di strutture che si trovano nelle varie fasi del loro percorso verso la sostenibilità“, conclude Marianne Gybels.

LEGGI ANCHE: Turismo sostenibile: Banca Intesa Sanpaolo mette a disposizione un miliardo

Exit mobile version