Ambiente

Al via il Festival Rai per il Sociale: la sostenibilità in tutte le sue declinazioni

Al Due Mondi di Spoleto si parlerà dell'importanza di un tale concetto nel vocabolario odierno

Sempre più spesso al giorno d’oggi ci capita di ascoltare, leggere e veder utilizzato in maniera impropria il termine sostenibilità. Il rischio che questo concetto venga portato avanti semplicemente per seguire una moda è molto alto. Proprio per questo motivo la Rai, all’interno del suo primo Festival Rai per il Sociale che si terrà al Due Mondi di Spoleto dal 2 al 4 luglio prossimi, ha deciso di declinare il termine ‘sostenibilità’ in tutte le sue sfaccettature.

Sarà possibile assistere alla serie di incontri organizzati in collaborazione con ASviS (l’Alleanza per lo Sviluppo Sostenibile) fino ad esaurimento posti in loco. In alternativa si potranno seguire gli eventi direttamente dal proprio pc, collegandosi sulla piattaforma RaiPlay e sintonizzandosi sul canale RaiPlay2 nelle fasce orarie 10-12 e 16.30-18. Il servizio pubblico per definizione si presta alla diffusione di concetti importanti per lo sviluppo della comunità. Ecco perché una tematica così fondamentale come quella della sostenibilità sarà al centro di ogni dibattito.

Una tematica fondamentale

I tre grandi focus secondo i quali verrà declinato il temine ‘sostenibilità’ sono quello ambientale, quello economico e quello sociale. Nel primo caso si parlerà di consumi alimentari, fino ad arrivare all’importanza che alcune scelte urbanistiche e il loro impatto hanno sul nostro Pianeta. In chiave economica sarà invece opportuno focalizzare quali siano i rami da coinvolgere rispetto alle ingenti somme di denaro da investire che arriveranno prossimamente dall’Europa. Si parlerà inoltre di equità e di giustizia, di come un ambiente migliore possa giovare anche in chiave sociale alla cittadinanza tutta. Insomma, sul palco del primo Festival Rai per il Sociale si parlerà per diverse ore di una delle tematiche più importanti al giorno d’oggi. Tutti gli incontri saranno coordinati e moderati e dai direttori delle diverse testate Rai. Un’opportunità per focalizzare il concetto di sostenibilità una volta per tutte.

 

LEGGI ANCHE: La neutralità climatica diventa legge UE: entro il 2050 dovrà essere raggiunta

Back to top button