Curiosità

L’uomo non è immortale: uno studio calcola quanto può durare al massimo la nostra vita

Nella maggior parte dei casi la scienza occorre all’essere umano per riuscire a dare una spiegazione logica ai processi che avvengono autonomamente in natura. Molte altre volte però ci piace giocare con i dati. Creiamo infatti dei veri e propri modelli matematici in grado di consegnarci dei risultati sorprendenti. Qualcosa del genere è ciò che è successo ad un pool di esperti ricercatori della Gero, un’azienda con sede a Singapore che opera nel campo delle biotecnologie. La domanda che questi ultimi si sono posti è tanto semplice quanto “mistica”. Quanto può durare al massimo la vita umana?

Un quesito di questo genere non è affatto nuovo: concetti come l’elisir di lunga vita o addirittura la ricerca dell’immortalità sono una vera e propria costante nella mente dell’uomo. Oggi però alla gamma di risposte si aggiunge anche quella che è stata pubblicata su Nature Communications, frutto delle analisi svolte dai suddetti scienziati. Bene, secondo la stima che questi ultimi ci forniscono, il limite odierno per la vita umana è fissato tra i 120 ed i 150 anni di età.

Il limite odierno per la vita umana

In effetti, osservando i dati odierni relativi alla longevità (79 anni), ci accorgiamo che questi numeri altro non sono che dei limiti difficilmente raggiungibili. Non per nulla, ma i dati prendono in considerazione un’eventualità piuttosto remota, ossia quella in cui l’uomo non è vittima di alcun tipo di malanno di qualsivoglia genere nell’arco dell’intera vita e soprattutto della sua vecchiaia.

Tramite lo studio delle analisi del sangue di oltre cinquecentomila soggetti, gli esperti di biotecnologie sono riusciti a costruire un vero e proprio modello matematico basato sui ritmi di invecchiamento odierni. La vecchiaia è proprio il punto focale. Con il passare degli anni l’uomo tende a richiedere un tempo sempre maggiore per ritornare alla condizione di status quo. Esasperando dunque ogni tipo di tempistica, non riusciremo comunque mai ad arrivare all’immortalità. Almeno per ora.

 

LEGGI ANCHE: La bicicletta è la soluzione green al problema ambientale: Italia in netto miglioramento

Back to top button