Barrette all’avena e banana: lo snack da portare sempre con sé

Quante volte vi capita di buttare della frutta ormai troppo matura per essere mangiata? Purtroppo succede a tutti, ma non è di certo una buona abitudine. Le banane ad esempio si rovinano con molta facilità e molti di noi si ritrovano a gettarle quando la loro buccia appare più scura. Tuttavia questo livello di maturazione della banana è perfetto per creare dei piatti dolci gustosi e originali. Per questo motivo oggi vogliamo proporvi una ricetta vegana perfetta per le vostre merende. Stiamo parlando delle barrette all’avena e alla banana, uno snack comodo e dolce da portare sempre con sé.

Gli attacchi di fame sono sempre dietro l’angolo ed è sempre buona abitudine avere nella propria borsa un piccolo spuntino per le “emergenze”. Preparare in casa delle barrette alla banana è sicuramente un’idea migliore rispetto al comprare un qualche snack pieno di conservanti alle macchinette.

Come preparare

Per la preparazione delle barrette all’avena e banana vi serviranno pochi e sani ingredienti. Questo snack infatti è del tutto vegano ed è ricco di antiossidanti e vitamine essenziali per il nostro organismo. Procuratevi quindi: 2 banane molto mature, 150g di avena, 50g di miele di castagno, 50g di mandorle, 50g di gocce di cioccolata fondente.

Iniziate a preparare i vostri gustosi snack schiacciando in una boule le banane mature con l’aiuto di una forchetta. All’interno del recipiente aggiungete anche l’avena e il miele. Solo a questo punto sarà arrivato il momento di aggiungere le mandorle, precedente tritate a mano o con l’aiuto di un mixer da cucina. La consistenza del vostro impasto sarà molto appiccicosa, bene: unite le gocce di cioccolato fondente e poi versate tutto in una teglia precedentemente foderata con della carta forno. Ci raccomandiamo di unire il cioccolato all’impasto solo all’ultimo per non farlo sciogliere troppo anche durante la preparazione dello snack. Infornate a 180 gradi per circa venti minuti, dopodiché aspettate che si raffreddi per tagliarlo. Formate delle formine rettangolari in modo da poterle facilmente incartare e portare sempre in borsa.

 

LEGGI ANCHE: Quiche primaverile: la torta salata perfetta per i pranzi all’aperto

Exit mobile version