FeaturedSalute e benessere

I SEMI DI VACCARIA PER IL BENESSERE FISICO: MIGLIORANO LA QUALITÀ DEL SONNO

In molti ultimamente hanno aumentato la loro fiducia rispetto a delle metodologie e a degli usi differenti da quella che potremmo definire medicina classica. Se prima infatti potevamo riscontrare del pregiudizio nei confronti di professionisti come gli osteopati, sempre più persone oggi fanno affidamento a loro per risolvere una vasta gamma di problemi di salute. I metodi di queste persone possano apparire – ad occhi inesperti – abbastanza strambi. La loro efficacia è però comprovata sia da studi scientifici che, soprattutto, da riscontri empirici provenienti da chi ne ha sdoganato l’uso. Uno di questi metodi, probabilmente il più celebre e “sdoganato” in occidente, è quello dell’utilizzo di varie piante in una moltitudine di forme, con l’obiettivo del già citato benessere fisico. Oggi vogliamo parlarvi dei semi di vaccaria, precedentemente utilizzati in esclusiva dalla medicina cinese.

Sembra assurdo, ma posizionando i semi di questa pianta in alcuni punti specifici del nostro corpo possiamo estinguere problematiche che spesso rimangono irrisolte neanche dalla medicina classica.

Basta un seme

Questa pianta cresce prettamente nella zona dell’Eurasia, ma non presenta alcuna difficoltà anche se introdotta in situazioni climatiche profondamente differenti da quelle di origine. Considerata infestante infatti, è facilmente reperibile: da ciò deriva il suo prezzo esiguo, che non può essere certamente considerato un difetto.

Grazie all’applicazione dei semi di vaccaria in alcune zone specifiche del nostro orecchio possiamo tentare di risolvere alcuni dei problemi che tormentano la nostra vita quotidiana. Si pensi al mal di schiena: i semi di vaccaria sono capaci di alleviarne il dolore con una percentuale di soddisfazione pari al 70%. Inoltre, l’utilizzo di questi ultimi sembra alzare notevolmente la soglia del dolore.

I semi di vaccaria sono utilizzati spesso per migliorare la qualità del sonno e diminuire il carico di stress. Le due cose spesso hanno uno stretto legame: grazie all’auricoloterapia abbiamo la possibilità di risolvere entrambe le problematiche. Insomma, senza il minimo timore vi consigliamo di parlare con il vostro osteopata rispetto alla suddetta questione. Saprà certamente consigliarvi su un eventuale utilizzo dei semi di vaccaria.

Back to top button