AmbienteFeatured

L’INVERNO È ARRIVATO: LE PREVISIONI CLIMATICHE PER IL 2021

Un paio di giorni fa abbiamo fatto il nostro ingresso ufficiale nella stagione invernale. Il solstizio infatti si è verificato nella mattinata di lunedì scorso: ciò comporta, secondo le regole astronomiche, la fine dell’autunno. In quest’epoca in cui i cambiamenti climatici sono all’ordine del giorno, parlare di “cambio di stagione” suona piuttosto anacronistico. Ciononostante, anche grazie alle feste natalizie, questo è il periodo in cui cominciamo realmente a pensare all’anno nuovo. I dati climatici raccolti durante questi 365 giorni aiutano certamente gli esperti ad ideare delle previsioni per quanto riguarderà i medesimi parametri nel 2021.

Partiamo subito con uno spoiler: probabilmente soffriremo il caldo in maniera minore. Il problema sta nell’individuare le cause scatenanti di questo fenomeno. Vediamole insieme…

Sarà comunque record Ca

Secondo gli esperti del Meteorological Office di Londra le previsioni delle temperature per il 2021 sono leggermente migliori rispetto a quelle che abbiamo riscontrato durante la gran parte dell’ultimo decennio. Ricordiamo infatti che i 5 anni più caldi di sempre sono (non in ordine esatto) quelli che partono dal 2015 fino ad arrivare ad oggi.

Viene stimata una media di 1.03 gradi di aumento rispetto alle medie riscontrate tra il 1850 ed il 1900. Ciò che rende dolceamaro il tutto è il fatto che, quasi certamente, il 2021 entrerà in ogni caso nel club degli “anni più caldi” mai registrati sulla Terra.

Inoltre nelle acque del Pacifico centro-meridionale e orientale le acque si stanno riscaldando grazie ad un’oscillazione atmosferica. Queste andranno a fondo, provocando un raffreddamento fino a circa 2 gradi della temperatura superficiale dell’Oceano. Secondo le previsioni inglesi per il 2021 infatti questo processo scaturirà una moltitudine di eventi meteorologici insoliti. Insomma, non è possibile nemmeno godere di una buona notizia: i danni antropici sono troppo corposi per osservare un miglioramento sul medio termine.

Back to top button
Privacy