AmbienteInquinamento

UN VOLO ECOLOGICO È POSSIBILE: IL GIAPPONE TENTA LA VIA DEI BIOCARBURANTI

La corsa ai biocarburanti per far volare gli aerei senza inficiare sulle condizioni del nostro Pianeta parte dalle compagnie giapponesi. Quando parliamo di inquinamento infatti troppo spesso dimentichiamo alcuni mezzi che, realisticamente, spostano un quantitativo imponente di persone in ogni parte del mondo ogni giorno.

Ridurre il tutto alle emissioni generate dalle automobili private sarebbe oltremodo sbagliato. Alcuni dati ci spiegano come da queste derivi solo una parte delle sostanze nocive all’uomo e alla Terra stessa. Qualche tempo fa abbiamo sottolineato come, ad oggi, il treno rimanga il mezzo di trasporto di massa più ecologico: anche gli aerei però, in primis quelli giapponesi, stanno progettando una rivoluzione che vede come protagonisti i biocarburanti.

Nel blu dipinto di verde

Pretendere molto dalla tecnologia è giustissimo, ma solo quando possiamo permettercelo. La propulsione aeronautica, che non ci metteremo a spiegare nei dettagli, ha bisogno di uno sforzo notevole. Oggi diamo per scontato molte cose, tra cui ovviamente anche il volare. Ma per far sollevare una fusoliera dal peso di 400 tonnellate, occorre un grandissimo quantitativo di energia.

Questo cambiamento sembra finalmente possibile: dal 2022 infatti alcuni aerei giapponesi della Japan Airlines si riforniranno con biocarburanti derivati da rifiuti solidi urbani. Il progetto nasce nel 2018, anno in cui la stessa compagnia nipponica ha investito circa 900 milioni di Yen in Fulcrum BioEnergy, azienda americana apripista di questi prodotti ecologici.

Passato, presente e futuro: il progetto infatti è a lunga scadenza, e gli obiettivi sono molto ambiziosi. Entro il 2050 infatti la Japan Airlines intende portare l’impatto ambientale provocato dalla sua intera flotta a zero. Non certamente un’impresa facile, ma nemmeno impossibile. Si partirà con la sperimentazione su alcune tratte, per poi eventualmente espanderla su tutti gli itinerari. Nel frattempo anche le compagnie concorrenti osservano interessate: questo progetto potrebbe dare una seria svolta ecologica al mondo dell’aviazione civile.

Back to top button