Il mondo in cui viviamo necessita assolutamente di una svolta importante sotto il profilo del rispetto dell’ambiente. L’uomo infatti ha vissuto, fin dal periodo subito successivo alla rivoluzione industriale, dimostrando uno scarso interesse nei confronti del mantenimento degli equilibri naturali.

Questi hanno inevitabilmente risentito degli abusi umani, generando delle dinamiche avverse allo svolgimento di una vita serena sulla Terra. Necessitiamo dunque un cambiamento di rotta importante, prima che sia realmente troppo tardi. La virata occorre in moltissimi campi legati all’ecologia: primo fra tutti, indubbiamente, quello riguardante l’inquinamento atmosferico. Come fare? Una risposta sembra averla una nota azienda produttrice di automobili tedesca. Vediamo insieme di cosa si tratta…

Un presente verde

Ripetiamo spesso che, a livello energetico, le piccole realtà sono favorite rispetto alle metropoli. Non per nulla, ma agire in un contesto ristretto può avere un’efficacia differente rispetto a degli standard molto più ampi, almeno inizialmente. Volkswagen sembra aver colto perfettamente questa logica, e ha deciso di sperimentare la propria rivoluzione su un’isola greca.

--pubblicità--

Parliamo di Stampalia (in greco Astypalea), non certo la meta prediletta dai turisti nel Mar Egeo. Questa, nell’arco di qualche anno, si candida ad essere la nuova perla del territorio dove sorge. La casa produttrice tedesca infatti ha da poco concluso l’accordo che prevede una svolta green per l’isola. Si andrà dalle auto elettriche alla completa autosufficienza energetica. Un vero e proprio paradiso green targato Volkswagen.

Si tratta del contesto ideale per questo tipo di esperimenti: 97 chilometri quadrati di superficie, con percorrenze stradali che non vanno oltre i 40km. Distanze ideali per un test da replicare successivamente su vasta scala.

Stiamo trasformando idee futuristiche in realtà. Oggi la Grecia dimostra di essere pronta ad adottare investimenti pionieristici, innovativi ed emblematici.

Il governo ellenico si è detto entusiasta di questo tentativo, e fornirà, come ovvio, dei corposi ecoincentivi alla popolazione residente. I nuovi modelli di auto elettriche verranno provati in esclusiva su queste strade. Non si tratta del futuro: è il presente, giusto un po’ piùverde” del solito.