Il piacere che proviamo quando assaporiamo dei piatti che fanno parte della tradizione nostrana ha davvero pochi eguali. Ciò vale probabilmente per tutti i paesi e le culture del mondo: da buoni italiani però, non possiamo fare altro che credere che la nostra cucina sia la migliore in assoluto.

Come detto, le papille gustative in determinati casi non possono fare altro che ringraziarci. Ma oggi vogliamo porvi un quesito: perché mangiare esclusivamente quando avete la possibilità di imparare alcune preparazioni che sono dei capisaldi della cultura culinaria tricolore? Oggi vogliamo consigliarvi proprio una di queste, peraltro ideale per il periodo che stiamo vivendo queste settimane a livello di temperature. Ci riferiamo al risotto ai funghi porcini, intramontabile ed incredibilmente buono.

Come preparare

Per la preparazione vi occorreranno 400g di riso carnaroli, 500g di funghi porcini, una cipolla dorata di medie dimensioni, 2 spicchi di aglio, 80g di burro, 60g di parmigiano, circa un litro e mezzo di brodo vegetale, olio extravergine d’oliva, una quantità a vostro piacere di sale, pepe e prezzemolo.

--pubblicità--

Dopo aver pulito i funghi, preparate un soffritto in una padella con olio ed aglio. Trascorsi pochi secondi mettete a rosolare l’ingrediente principale per una decina di minuti, per poi spegnere la fiamma e lasciar riposare. Sminuzzate la cipolla e versatela in una pentola capiente dove cuocerete il vostro risotto. Aggiungete il burro e fate andare per una decina di minuti. A questo punto aggiungete il carnaroli e lasciate tostare per circa 120 secondi.

La cottura dovrà avvenire con il metodo classico: dovrete aggiungere un mestolo di brodo alla volta fino alla sua conclusione. Il tutto nell’arco di pochi minuti, al termine dei quali dovrete aggiungere i funghi cotti in precedenza. Non resta che mantecare il tutto con burro, parmigiano e una spolverata di prezzemolo. Buon appetito!