MALAGA, SERVIZI DI VOLONTARIATO PER IL PRIMO NIDO DI TARTARUGHE MARINE NELLA ZONA

Purtroppo, nel mondo odierno, siamo costretti a raccontare come un evento sensazionale la nascita di alcuni animali. I cambiamenti climatici, assieme all’inquinamento e moltissime altri eventi scaturiti dal comportamento superficiale umano, causano questo genere di problematiche.

Nel caso dell’episodio che stiamo per raccontarvi, sta per avvenire una nascita che suona come una novità assoluta. Nonostante questi ultimi mesi siano stati molto complicati per tutti noi, il periodo di calma sembra aver fruttato. Madre Natura ci ha messo di fronte a degli eventi straordinari e a volte inaspettati. In questo periodo in cui la pressione antropica ha avuto un rallentamento, molte specie animali a rischio sono riuscite a mettere in atto logiche di ripopolamento.

Di corsa sulla spiaggia

Nella frequentatissima località marina di Marbella, in provincia di Malaga, una tartaruga ha dato alla luce 46 piccoli. La schiusa delle uova non è conclusa: rimangono infatti ancora 14 tartarughine che presumibilmente calcheranno il suolo terrestre nei prossimi giorni. Sembra un periodo in cui la fertilità della specie Caretta Caretta, considerata “vulnerabile”, è particolarmente aumentato. Qualche giorno fa infatti vi abbiamo raccontato un evento simile che si è verificato sulle spiagge del litorale laziale.

Quest’ultimo purtroppo non è andato a buon fine, ma la speranza è che sulla spiaggia spagnola possa filare tutto liscio. Secondo i media locali si tratta di una prima volta: sulla spiaggia di Cabopino non è mai accaduto un evento del genere. Fortunatamente, in un mondo in cui il disinteresse verso la Natura regna sovrano, è stato organizzato un servizio di controllo (soprattutto per le ore notturne). A questo può partecipare chiunque, in special modo chi è iscritto a delle associazioni animaliste.

Nei prossimi giorni dunque un totale di 60 Caretta Caretta compiranno la loro prima passeggiata in spiaggia, raggiungendo le acque del Mar Mediterraneo, dove impareranno a nuotare e a procreare a loro volta.

Exit mobile version