La natura ci regala una varietà di cose interessanti incredibile. Risulta infatti praticamente impossibile riuscire ad essere a conoscenza di ogni stranezza. Siamo qui per questo, anche se di fatto anche per noi questa è un’impresa ardua. La vita sulla Terra è qualcosa di meraviglioso, ed ogni specie ha delle proprie caratteristiche peculiari.

Solo qualche giorno fa vi raccontavamo della particolarità dei pappagalli: sono capaci di replicare il suono della voce umana. L’esclusiva della coscienza legata al linguaggio però rimane un’esclusiva umana. Ci sono però alcune caratteristiche comportamentali che condividiamo con delle specie sorprendentemente intelligenti. In generale ad esempio i corvi sono considerati tra i pennuti più “cervelloni” presenti in natura.

Che piacevole sorpresa!

Oggi però vogliamo parlarvi delle caratteristiche di un’altro uccello, ovvero la cornacchia. Una ricerca pubblicata su Nature solo qualche giorno fa, mette in risalto una capacità che detiene questo uccello davvero singolare. Secondo gli ornitologi ed i neurobiologi dell’Università tedesca di Tubinga, le cornacchie hanno il pieno controllo della loro gamma sensoriale.

--pubblicità--

Tramite un esperimento pratico infatti, gli esperti si sono resi conto che questi uccelli condividono con i mammiferi la coscienza soggettiva, precedentemente considerata appunto una peculiarità dovuta alla corteccia cerebrale presente nel cervello dell’uomo e di alcuni primati.

Così non è, e addirittura le cornacchie sono in grado di comunicare la loro esperienza: dopo un addestramento alle stimolazioni visive infatti queste hanno dato riscontro positivo tramite il movimento della testa. Insomma, mai sottovalutare Madre Natura: ogni giorno è capace di riservarci una sorpresa inaspettata. Siamo circondati da animali molto più intelligenti di quanto pensassimo. Chissà che sotto sotto non ci critichino per le conseguenze dei cambiamenti climatici….