AmbienteEnergiaFeatured

LAMINA DI ALLUMINIO PRODOTTA CON SOLA ENERGIA RINNOVABILE: LA SVOLTA ECOLOGICA A SONDRIO

Siamo in un momento storico in cui non è possibile lasciare più nulla al caso per quanto riguarda la questione ambientale. Ogni frangente infatti è un’occasione buona per aiutare il nostro Pianeta a migliorare una situazione che molti esperti definiscono disperata.

Abbiamo sfruttato le risorse sotterranee, ovvero i combustibili fossili, per generare energia e per alimentare ogni tipo di attività industriale. Oggi però queste stanno terminando e abbiamo avuto prove sostanziali che sarebbe il caso di smettere di utilizzarle onde evitare un aggravarsi della situazione climatica. Oggi infatti la tecnologia ci permette ad esempio di “rubarel’energia al sole per alimentare le nostre attività.

Al passo coi tempi

Perché, molto probabilmente, nel momento in cui la nostra Stella si spegnerà, l’uomo non calcherà più il suolo terrestre da un pezzo. La luce fondamentalmente è infinita, come anche la forza del vento e il moto dell’acqua. Per questo, ora che ne siamo in grado, dobbiamo sfruttare questa possibilità.

In generale, la transizione energetica sembra andare abbastanza a rilento. Oltre ai mezzi di locomozione, è importante convertire anche la gran parte della produzione industriale. In Italia questo processo sembra essere cominciato con il piede giusto.

Solo pochi giorni fa infatti il gruppo Carcano S.p.A., leader della produzione nostrana di laminati flessibili in alluminio operante nella zona di Sondrio, ha siglato un accordo storico. Il contratto stipulato con Axpo varrà per i prossimi 3 anni e assicurerà una copertura del 100% dell’energia occorrente all’azienda generata tramite fonti rinnovabili.

Parliamo di un carico di 67M di Kw di energia ogni anno proveniente prettamente dalle turbine eoliche della Moncada Energy Group Srl, situate nella provincia di Agrigento. Ciò, tra le altre cose, permetterà di evitare il rilascio di 21.000 tonnellate di CO2 ogni anno.

Back to top button