A molti di voi sarà capitato, frequentando località marittime, di osservare degli aerei gialli e rossi sfiorare l’acqua per poi allontanarsi verso posti sconosciuti. Ecco, quelli sono i Canadair della Protezione Civile, pronti a spegnere gli incendi che purtroppo affliggono il nostro paese puntualmente durante i mesi estivi.

Quella delle fiamme durante la stagione più calda purtroppo è una costante alla quale difficilmente riusciremo a rinunciare. Alcune volte questi incendi diventano ingestibili, e si propagano proprio come è avvenuto negli scorsi mesi in Australia. In questo momento ad esempio, le fiamme stanno distruggendo tutto ciò che incontrano nello stato dell’Oregon, sulla costa pacifica degli Stati Uniti.

Tutto in fumo

Nella loro tragicità, le immagini che ci stanno arrivando dai media sono sensazionali.

--pubblicità--

“Gli incendi lungo la costa ovest sono solo l’ultimo esempio del vero modo in cui il cambiamento climatico sta cambiando le nostre comunità. Sulla scheda è in gioco la protezione del pianeta. Vota come se la tua vita dipendesse da questo perché è così”

Con queste parole, l’ex Presidente Barack Obama ha voluto commentare ciò che sta avvenendo. I roghi continuano ad avanzare senza freni, distruggendo moltissime abitazioni oltre che innumerevoli ettari di flora. Nonostante l’Oregon non sia l’unico stato interessato dalle fiamme estive, ad oggi sembra essere proprio qui il fulcro dei danni. Si pensi infatti che almeno 5 cittadine non esistono più sulla cartina.

Le motivazioni rimangono quelle classiche e tristi: disattenzione da parte di chi getta mozziconi di sigaretta e soprattutto necessità di nuovo terreno edificabile. L’ipotesi di incendio doloso infatti sembra essere quella più credibile, anche se non vi è nessuna persona indagata. Il caldo ed il vento poi fanno il resto: sulla città di San Francisco ad esempio, sono giorni che è presente una coltre di fumo da far spavento.