Rispetto della Natura

ROMA, ECCO “BACK TO NATURE”: LA MOSTRA CHE UNISCE ARTE E NATURA A VILLA BORGHESE

Nella realtà che abbiamo imparato a concepire durante questo particolarissimo 2020, l’ambiente non può che essere al centro della nostra esistenza. Ciò che ci ha insegnato la pandemia infatti è davanti agli occhi di ognuno di noi: anzitutto non è possibile che vengano tagliati fondi a sanità e ricerca, fondamentali per evitare o quantomeno prevenire un evento di questa portata.

Come già anticipato però, anche da prima della pandemia, stiamo vivendo un periodo di sensibilizzazione ambientale. I cambiamenti climatici ci stanno investendo in pieno, e nel nostro piccolo occorre fare di tutto per limitare i danni. Dobbiamo tornare in simbiosi con la natura, dandole il rispetto che ha sempre meritato ma che non ha mai ricevuto.

Fuse per uno scopo unico

L’uomo, nonostante osservando la nostra retorica potrebbe sembrare un animale terribile, ogni tanto qualcosa di positivo lo fa. In questo senso dobbiamo necessariamente fare un riferimento all’arte in generale, esclusiva della nostra specie nonché grandissimo vanto.

Nello scenario di Villa Borghese a Roma, ambiente e arte si incontrano nella mostra Back to Nature. Questa, curata da Costantino D’Orazio ha aperto i battenti il 15 settembre e vedrà la sua conclusione il 13 dicembre. In questo contesto affascinante e stimolante, sarà possibile osservare gratuitamente una serie di installazioni pensate per essere esposte all’aperto e apprezzate da tutti coloro che frequenteranno il parco.

Back to Nature rappresenta una novità assoluta all’interno della programmazione culturale della città: si tratta del primo progetto coordinato con installazioni d’arte contemporanea nell’ambito di una strategia di valorizzazione dei parchi storici della Capitale.

Ed ancora:

Le opere dialogheranno grazie alla trasparenza, che permetterà di ammirarle in sintonia con la natura del parco e in perfetta convivenza tra loro. Passeggiare nel parco permetterà ai visitatori di godere della corrispondenza tra il segno contemporaneo, le architetture del parco e le piante che lo abitano

Tra gli artisti che parteciperanno a questa lodevole iniziativa nel pieno centro della Capitale notiamo nomi del calibro di Mario Merz, Davide Rivalta e Grazia Toderi. L’invito è quello di andare a fare una passeggiata nel parco di Villa Borghese al più presto

Back to top button