Al giorno d’oggi, grazie agli effetti speciali, rischiamo di non sorprenderci più di nulla. Visivamente parlando infatti la nostra epoca è realmente avanzata, a tal punto da renderci complicata la distinzione tra ciò che è reale e ciò che è fittizio.

Proprio in funzione di ciò, innanzitutto tendiamo a non essere più propensi all’essere colti di sorpresa da un evento naturale. In secondo luogo mettiamo costantemente in discussione l’ipotesi di aver scovato uno di questi ultimi durante la lettura di un articolo. Noi stessi ci siamo posti questo genere di dubbi quando abbiamo letto la notizia che stiamo per raccontarvi. Possiamo assicurarvelo: corrisponde tutto a verità. Ecco cosa è successo qualche giorno fa nel Canale della Manica

Luce fino allo spazio

Parliamo di coccolitofori, alghe di fitoplancton capaci di vivere sia nelle acque tropicali che in quelle sub-artiche. Queste piante marine, nel momento in cui hanno la possibilità di crescere indisturbate, offrono uno spettacolo unico al mondo. Grazie alla loro copertura naturale di calcare, tendono a risplendere all’interno dell’acqua.

--pubblicità--

Come ogni pianta che si rispetti, il coccolitoforo trasforma la luce solare e l’anidride carbonica in zuccheri e ossigeno. Aiuta dunque l’ecosistema ad eliminare la CO2 dall’atmosfera relegandola sul fondale oceanico.

Delle immagini rese pubbliche dalla Nasa hanno fatto il giro del mondo per la loro bellezza. Una fioritura considerevole sta sorgendo nel Canale della Manica, tra le coste britanniche e quelle francesi. La luminescenza è talmente forte che è stata notata dallo spazio, regalandoci uno spettacolo mozzafiato. Ciò che è particolarmente strano non è affatto la presenza di queste particolari e suggestive alghe, ma il quantitativo. Il motivo non è ancora chiaro: sicuramente la scienza si attiverà per scoprirlo.