DUE CUCCIOLI DI LEONE ASIATICO NATI AL BIOPARCO DI ROMA: SPLENDIDA NOTIZIA

Probabilmente troppo spesso ci capita di portare all’attenzione dei nostri lettori delle notizie che mettono l’azione dell’uomo sotto una cattiva luce. Non siamo assolutamente nichilisti per partito preso, ma alcuni comportamenti intrapresi dalla nostra specie sono difficilmente concepibili.

Per una volta oggi invece vogliamo segnalarvi un qualcosa che vi metterà il sorriso. In questo mondo esistono anche persone “buone”, che dedicano la propria vita al prossimo, chiunque esso sia. Perché non includere in questo novero di interessi anche il mondo animale? Al Bioparco di Roma, poco tempo fa, si è verificato un avvenimento più unico che raro: ecco di cosa si tratta.

Fiocco rosa

Siamo abituati a pensare che solo alcune specie semi sconosciute siano a rischio estinzione, ma purtroppo non è affatto così. Con le debite eccezioni, se pensiamo agli animali della savana, nessuno di questi dovrebbe essere realmente in pericolo di scomparire dal Pianeta.

Questa è una mezza verità, poiché, ad esempio, esiste una sottospecie di leone che è particolarmente minacciata: ci riferiamo al leone asiatico (Panthera leo persica). Oggi è possibile trovarlo esclusivamente in 500 esemplari, dislocati prettamente nell’India occidentale.

Negli scorsi anni, il Bioparco della capitale italiana ha deciso di prendere parte al progetto EEP (European Endangered species Programme), volto alla conservazione e al ripopolamento di specie a rischio. Proprio negli ultimi mesi, è avvenuto un qualcosa di bellissimo: sono nate Naisha e Aasha, due leoncine asiatiche, figlie di Sajani e Ravi, coppia ormai adulta e stanziata a Roma ormai da qualche anno. Realmente una notizia fantastica: speriamo di potervi aggiornare presto su nuovi pargoli in arrivo!

Exit mobile version