Se avete un affetto stabile che non ha passato la quarantena con voi, finalmente dal 4 maggio potrete incontrarlo. Come non presentarsi a questo appuntamento con una prova delle nuove capacità culinarie apprese durante queste giornate chiusi in casa?

Scherzi a parte, vi raccomandiamo di essere quanto più prudenti possibile. Dopo quasi 60 giorni di pazienza, siamo sicuri che non vi costerà poi così tanto rimandare incontri con persone a voi legate. In ogni caso vi suggeriamo una buona ricetta nel caso decideste di sfruttare la possibilità che ci sarà data. Parliamo del fagotto vegetariano al radicchio, facile da preparare e molto gustoso da assaporare.

Come preparare

Per la preparazione vi occorrerà una confezione di pasta di pane, un cespo di scarola, un cespo di radicchio trevigiano, un mazzo di rucola, 60g di Parmigiano precedentemente grattugiato, olio extravergine d’oliva, sale e pepe.

--pubblicità--

All’interno di una pentola, versate un quantitativo corposo di acqua. Fate bollire e salate, dopodiché sbollentate le insalate per circa 2 minuti. Terminato questo processo, scolate e passate sotto acqua fredda corrente. Scolate nuovamente e strizzate, per poi tagliare il tutto a pezzi irregolari ma piccoli.

Utilizzate una spianatoia per tirare la pasta di pane con un mattarello. Mettete della carta forno su una teglia e adagiate la pasta al suo interno, non dimenticandovi di fare dei buchi con la forchetta per farla respirare. Prendete una boule e mescolate al suo interno la scarola, la rucola, il radicchio e il Parmigiano, condendo con olio sale e pepe.

Dopo aver ottenuto una massa abbastanza omogenea, spalmate il tutto sulla pasta e chiudete a mo’ di fagotto. La cottura dovrà essere in forno a 180° per circa mezz’ora. Servita in tavola quando è ancora caldo. Buon appetito!