Se ci mettessimo a pensare costantemente ai progressi che ogni anno compie la tecnologia, probabilmente non rimarremmo così esterrefatti. Eppure, qualche giorno fa, è stato compiuto un volo intercontinentale tra New York e Londra in meno di cinque ore.

Lo spunto di riflessione viene da delle tempistiche che con il tempo si sono accorciate in una maniera davvero impressionante. Pensiamo solo che un quantitativo di cinque ore non basterebbe per raggiungere Milano, partendo da Roma con la macchina.

Un assaggio di queste velocità però lo abbiamo avuto dai treni, che negli ultimi anni hanno moltiplicato esponenzialmente la propria velocità. Risulta altrettanto impressionante infatti compiere lo spostamento sovracitato nel giro di tre ore circa.

--pubblicità--

Record assoluto

Se pensiamo che le due capitali, cioè Londra e New York sono separate da più di 5500 km, riusciamo a renderci conto dell’evento storico che è avvenuto solo qualche giorno fa. Mediamente questa tratta durerebbe circa sette ore, ma a seconda della forza del vento nella zona dell’oceano Atlantico, questi dati possono cambiare in maniera drastica.

Il Boeing 747 BA112 invece è riuscito a compiere questo volo nella durata di quattro ore e cinquantasei minuti. Il tutto è stato possibile grazie all’intelligenza del capitano e dei suoi collaboratori, che hanno sfruttato dei fenomeni chiamati “jet stream” in grado di aumentare la velocità media di crociera. I dati rilevati hanno mostrato che il picco per quanto riguarda la rapidità è stato raggiunto toccando i 1.327 km/h.

Per completezza c’è da dire che si tratta di un record solo se non viene considerato l’ormai desueto “Concorde“. In quel caso parliamo di un aereo supersonico, completamente diverso per struttura ed efficienza dal Boeing 747. Negli anni ’90 questo fu in grado di compiere la stessa tratta in poco più di tre ore e mezza.