Avete mai notato che cucinare vi fa stare meglio? Siamo sicuri che ve ne sarete accorti da soli, ma la scienza non fa altro che confermare questa convinzione. Durante questo periodo di quarantena forzata, in molti state provando ad approcciare con i fornelli, approfittando del moltissimo tempo libero.

La pandemia che ha travolto il nostro pianeta negli ultimi mesi sta assumendo dei numeri davvero preoccupanti. Solo grazie ad uno sforzo dell’intera popolazione umana potremo riuscire a fermare questo terribile avvenimento. Rimanere a casa aiuterà a contenere il numero dei contagi, permettendo agli ospedali di curare la maggior parte dei malati, non dovendo sacrificare alcuna vita.

Vivere con il sorriso

Come detto, vi sarete accorti che trafficare con i fornelli è davvero divertente. Immaginiamo che farlo tutti i giorni per molti anni possa risultare monotono, ma trovando gli spunti giusti potrete godervi ogni esperienza culinaria al meglio.

--pubblicità--

Uno studio svolto dalla Otago University in Nuova Zelanda, conferma per l’ennesima volta le sensazioni di cui abbiamo parlato poco fa. Cucinare aiuta il nostro spirito. Preparare una pietanza originale inventata sul momento o seguendo una ricetta può avere dei risvolti davvero unici. I risultati sono stati pubblicati sulla rivista The Journal of Positive Psychology, e ci invogliano una volta di più a passare del tempo in cucina.

Secondo i pareri dei 658 studenti intervistati infatti, le sensazioni legate a questa attività sono indiscutibilmente positive. Parliamo di buon umore, stimolo della creatività e miglioramenti dell’autostima.

Cosa aggiungere dunque: teniamoci allenati. Quando potremo invitare i nostri amici, questi si convinceranno a trasferirsi a casa nostra!