Anche a chi non possiede un cane all’interno della propria abitazione sarà sicuramente capitato di andare a fare una passeggiata accompagnando un amico. Il cane non pretende niente altro che un buon pasto giornaliero e la possibilità di fare i suoi bisogni almeno un paio di volte ogni giornata.

Sicuramente durante le passeggiate avrete incontrato altri proprietari di cani. Si tratta anche di un’occasione per socializzare. Condividere gli orari della passeggiata permette di far fare amicizia ai cani, oltre che ai proprietari. In Italia non capita molto spesso, ma da qualche tempo è nata un’iniziativa legata a questa attività davvero molto originale: vediamo quale.

Fiocco per un motivo preciso

Come già detto, in Italia ancora non ha preso realmente piede questo progetto. Ci auguriamo che possa coinvolgere quanti più proprietari di cani possibili perché si tratta di qualcosa di davvero interessante.

--pubblicità--

Fondamentalmente i cani hanno un solo difetto: non possono parlare. In questa maniera dobbiamo essere bravi a capire ciò che loro vogliono comunicarci attraverso i loro comportamenti dentro casa. Lo “Yellow Dog Project” nasce proprio in questo senso. Solo il proprietario può conoscere a fondo l’umore del proprio amico a quattro zampe. Alcune volte anche loro possono avere delle crisi per cui è il caso che non abbiano incontri ravvicinati con altri cani.

Tara Palardy, addestratrice canadese residente in Svezia, ha ideato un sistema semplice ed efficace perché i padroni possano capire con uno sguardo come comportarsi. Basterà dunque legare un fiocco giallo al collare del vostro cane o sul guinzaglio, in maniera che gli altri possano capire che, durante quella passeggiata, non sarà il caso di disturbare voi e il vostro cucciolo.