Sicuramente leggendo il titolo di questo articolo avrete pensato che in qualche maniera avessimo commesso un errore. Normalmente siamo abituati a leggere che nelle grandi metropoli il quantitativo di CO2 e di polveri sottili rilasciate nell’aria sono a livelli altissimi.

Non c’è nulla di sbagliato, effettivamente questa non è altro che la verità. Il fatto che all’interno delle città molto popolate ci siano costantemente, a tutte le ore del giorno, un numero spropositato di macchine in marcia, favorisce un peggioramento dei parametri che riguardano la “pulizia” dell’aria. Ciò che è stato scoperto da qualche mese però è sorprendente, e vi spiegheremo il perché.

Contro ogni previsione

Parliamo di uno studio effettuato tramite l’osservazione con i satelliti di proprietà dell’agenzia spaziale statunitense, ovvero la Nasa. Dai dati raccolti appare evidente che nelle città con una densità abitativa molto alta, il quantitativo di CO2 prodotto pro capite non sia a livelli esorbitanti. Per definizione, quando in poco spazio abitano molte persone, parliamo di metropoli, o comunque di luoghi in cui possiamo trovare prettamente dei palazzi con degli appartamenti.

--pubblicità--

“La nostra domanda era essenzialmente: quando le persone vivono in città più densamente abitate, emettono meno anidride carbonica? La risposta generale della nostra analisi suggerisce che sì, le emissioni delle città più densamente abitate sono inferiori”

Queste le parole di uno degli scienziati che ha condotto la ricerca. Il motivo per cui i risultati hanno mostrato questa evidenza probabilmente è legato al fatto che in città, normalmente, c’è un’alta efficienza energetica.

Siamo abbastanza sorpresi da questo risultato, bisogna ammetterlo!