Purtroppo moltissime persone hanno avuto la sventura di osservare un proprio parente ammalarsi gravemente durante la vecchiaia. Queste patologie alcune volte si presentano anche in età meno avanzate. C’è da dire che, guardando il lato positivo, i più “vecchi” hanno avuto modo di godere della propria vita fino ad un certo punto.

Le malattie che, in epoca moderna, colpiscono più spesso le persone sono indubbiamente il morbo di Alzheimer ed i tumori. Si tratta di qualcosa di davvero triste: tutti vorremmo vivere per sempre ma moltissime volte la vita fa degli scherzi inaspettati a dir poco di cattivo gusto. Nella tragedia, alcune ricerche hanno confermato quella che era una sensazione comune: vediamo quale.

Difficilmente in coppia

Leggendo il titolo dell’articolo in molti avranno pensato ad una correlazione negativa tra le due patologie che hanno visto uno sviluppo costante durante l’epoca moderna. Gli studi invece hanno confermato esattamente il contrario. Sembra infatti che, difficilmente chi soffre di una possa mostrare sintomi dell’altra. Malattie come tumori e morbo di Alzheimer purtroppo affliggono un grandissimo quantitativo di persone, soprattutto anziane, in tutto il mondo.

--pubblicità--

Gli studi che trattano questa tematica dunque sono moltissimi, e dalla quasi totalità è stato osservato che la presenza di una delle due patologie incide circa al 50% rispetto alla probabilità di insorgenza dell’altra.

“Nella vita di una singola persona la probabilità di avere due malattie che hanno lunghe latenze, prima che insorgano i sintomi, è molto bassa”

Insomma, nella tragedia, un piccolo lato positivo. Anche se non vorremmo mai più veder soffrire i nostri cari, né per un motivo, né per un altro.