Non c’è limite alla fantasia, e questo non esiste nemmeno per la tecnologia a quanto pare. Spesso in Italia ci lamentiamo per la presenza molto scarsa in alcune città di servizi come le piste ciclabili. Guardandosi in giro, in tutta Europa, specialmente nei paesi del nord, queste sono molto presenti e curate. Parte infatti da gesti come prendere il proprio mezzo elettrico o la propria bicicletta la lotta al cambiamento climatico.

Le città italiane si stanno attrezzando sempre meglio per rimanere al passo con i nostri cugini europei. D’altronde è evidente che i combustibili fossili devono essere assolutamente tagliati per migliorare la situazione arrivata ai limiti del praticabile. Molte città stanno migliorando i propri servizi di bike sharing, ma soprattutto stanno migliorando le piste ciclabili.

L’asfalto è fluo

Nella provincia di Pavia, in Lombardia, è nato un progetto che, una volta svelato, ha fatto il giro del mondo. La città infatti è sempre stata molto propensa a favorire gli spostamenti dei propri cittadini grazie a metodi alternativi ed ecologici come quelli già citati in precedenza. La pista ciclabile presente per le vie della città di fatto da qualche anno è molto frequentata, e questo è uno dei grandi vanti della piccola provincia lombarda.

--pubblicità--

Ma nel 2020 si vorrebbe cambiare e migliorare l’infrastruttura pubblica. Grazie ad un progetto di rimodernamento, è nata l’idea di utilizzare un asfalto mescolato a delle resine particolari. Questo riesce ad incamerare la luce solare durante le ore del giorno, per poi risplendere durante la notte con un effetto fluo fosforescente. Le immagini del progetto sono davvero sensazionali, attendiamo di potervi presto dar notizia della effettiva realizzazione di questa splendida iniziativa.