Ormai le feste natalizie sono un lontano ricordo. La spensieratezza del periodo a cavallo tra il 2019 e l’anno nuovo è stata sostituita dal rientro a pieno regime nella routine, lavorativa o scolastica che sia. Questo significa rientrare completamente a pensare a tutta una serie di fattori che comportano stress fisico e soprattutto mentale.

Purtroppo, a causa dei ritmi forsennati a cui siamo costretti durante l’inverno, rischiamo di non pensare più a noi stessi. Questa invece dovrebbe essere tra le priorità di ognuno, poiché essere sereni ed eliminare lo stress ci aiuterebbe a vivere tutto con il sorriso e soprattutto con meno preoccupazioni.

Tempo per noi stessi

Ognuno ha la sua tecnica per stare con se stesso e rasserenarsi. C’è a chi piace prendersi cura del proprio corpo con la beauty routine, c’è chi ama rilassarsi sul divano, e c’è chi invece ama respirare aria pulita passeggiando all’aperto.

--pubblicità--

Il concetto fondamentale è quello di staccare il più possibile da quelle che sono le preoccupazioni settimanali, soprattutto se parliamo di cosa fare del tempo libero che il weekend ci lascia. Camminare favorisce la produzione di endorfine, il rimedio naturale a stress e depressione.

Uno studio svolto dalla Princeton University afferma inoltre che una passeggiata immersi nella natura aiuta il nostro cervello. Come? Grazie all’attivazione di alcuni neuroni definiti “calmanti“. Bene o male come sensazione comune già era presente, ma finalmente questa idea ha una base scientifica a rafforzarla.

Muovendoci facciamo attività fisica, il che non è di certo un male. Inoltre, organizzando  una passeggiata immersi nella natura, prenderemmo anche una boccata di aria migliore rispetto a quella cittadina. Tutto questo, alleviando lo stress e dimenticandoci di tutte le nostre preoccupazioni. Occorre altro per convincervi?