FeaturedLife

NAPOLI, IL CORRIMANO RACCONTA IL PANORAMA AI NON VEDENTI: LA SPLENDIDA INIZIATIVA

Quando parliamo delle bellezze del nostro paese, lo facciamo in maniera vaga. Questo accade perché sarebbe davvero impossibile scegliere su cosa incentrare il nostro discorso. Lo stivale ha in serbo una quantità di luoghi stupefacenti, tradizioni secolari e specialità culinarie da leccarsi i baffi.

Molte di queste bellezze sono opera umana. I migliori artisti di tutto il pianeta, storicamente, hanno origini italiane. Senza esagerare con il campanilismo, ci sentiamo di dire che il nostro paese è stato e sarà per sempre la vera culla dell’arte.

Ma ridurre il tutto alla sola bellezza artistica sarebbe un errore. La natura infatti ha fatto il suo, donandoci da nord a sud degli scorci davvero mozzafiato.

Uno spettacolo per tutti

Pensate alla bellezza del panorama che avete la possibilità di osservare dalla terrazza del Gianicolo a Roma o dalla cima della Mole Antonelliana a Torino. Davvero impagabile. Ora focalizzate nella vostra testa il panorama che Napoli ha da offrirvi grazie alla sua vista dall’alto. Questo genere di spettacolo però, rischia di non essere per tutti.

Mettetevi nei panni di una persona non vedente: come può questa privarsi di un tale splendore? È la domanda che si è posto Paolo Puddu, un artista di origini lombarde. A questo dilemma, ha trovato immediatamente la risposta. Sulle colline del Vomero si staglia lo storico Castel Sant’Elmo, che assicura ai visitatori uno dei panorami più sensazionali che madre natura abbia mai creato.

Per chi è ipovedente o addirittura non vedente, l’artista di Montichiari ha pensato ad una soluzione senza precedenti. La bellezza del golfo di Napoli è scritta, in alfabeto braille sul nuovo corrimano installato in loco. Le parole sono tratte da “La terra e l’uomo” di Giuseppe De Lorenzo. Il titolo di quest’opera rivoluzionaria è “Follow the shape“, e siamo davvero contenti sia frutto del talento di un nostro concittadino.

Back to top button